Come si fa l'analisi del testo alla I prova della Maturità

Per tutti gli studenti che alla prima prova della maturità scelgono la Tipologia A, ecco una serie di consigli utili per fare una analisi del testo attenta e precisa e conquistare la commissione d'esame

di Barbara Leone 18 febbraio 2013
La prima prova dell'esame di maturità è la prova di italiano. Ogni studente ha la possibilità di scegliere tra varie tracce e varie tipologie: l'analisi del testo, il saggio breve o articolo di giornale, il tema di storia e il tema di attualità. La Tipologia A della prima prova consiste quindi nell'analisi e commento di un testo letterario o poetico. Ma come si fa l'analisi del testo? Da dove si deve partire per elaborare una analisi soddisfacente del testo che è stato scelto dal Ministero dell'Istruzione come traccia ufficiale? Ecco alcuni consigli utili per chi sceglie di svolgere la Tipologia A, ma non sa da dove partire per lo svolgimento.

ITALIANO: Come scrivere un buon tema in 8 mosse. CLICCA QUI >>

studentessa_esameIl maturando che sceglie la Tipologia A deve dimostrare di essere in grado di utilizzare le tecniche di analisi di un testo, apprese durante il percorso scolastico, e di saper svolgere una lettura critica del testo in questione. La Tipologia A è divisa in 3 momenti principali: la comprensione complessiva del testo; l'analisi vera e propria del testo; l'interpretazione complessiva e gli approfondimenti. (NEWS E FOTO SULL'ESAME DI MATURITA' >>)

AUTORI E TESTI dell'analisi del testo in prosa dal 2001 in poi. CLICCA QUI >>

Il primo consiglio è di leggere attentamente il testo in esame, che può essere un brano di narrativa o un testo poetico. In genere dopo il testo, vengono inserite anche alcune informazioni sull'autore, che possono essere molto utili per contestualizzare il testo. Dopo aver letto, e compreso nella sua totalità, il testo in esame, si può procedere allo svolgimento del primo punto: la comprensione del testo. Come prima cosa viene chiesto allo studente di riassumere il contenuto informativo del testo. Se si tratta di un testo poetico, si può iniziare con la parafrasi (la riscrittura in prosa del testo), per dimostrare di aver compreso il significato della poesia, mettendo anche in evidenza le figure retoriche presenti, la struttura metrica ed il tipo di lessico utilizzato. Se si tratta di un testo narrativo, ovviamente non ci sarà la parafrasi, ma si può passare a riassumere il testo, mettendo in evidenza l'argomento affrontato e le sequenze fondamentali in cui dividere il testo, i personaggi presenti e lo stile dell'autore.

TEST: Sei più adatto al tema letterario, di attualità o all'articolo di giornale? CLICCA QUI >>

Si passa ora al secondo punto: l'analisi del testo. In genere nelle tracce ufficiali della prima prova ci sono delle domande alle quali lo studente deve rispondere. Le domande possono essere sugli aspetti narrativi, formali o stilistici dell'opera. Queste domande sono molto importanti e possono aiutare lo studente a fare un'analisi precisa, mettendo in risalto solo quello che viene richiesto, senza divagare troppo dall'argomento principale. E' importante leggere con attenzione le domande della traccia ufficiale e cercare di attenersi il più possibile a queste domande. Rispondete ad ogni singola domanda e non allontanatevi da quello che vi viene richiesto. Non pensate di divagare per far vedere che avete studiato e sapere fare un discorso più ampio partendo da un determinato autore. A domande precise bisogna dare risposte precise.

AUTORI E TESTI dell'analisi del testo in versi dal 2002 in poi. CLICCA QUI >>

Una volta risposto a tutte le domande dell'analisi testuale, si può passare alla terza (ed ultima) parte della prova: l'interpretazione complessiva del testo e gli approfondimenti. Anche in questo caso ci sono delle indicazioni precise sulla traccia ufficiale: quindi leggete sempre con attenzione cosa vi viene richiesto. In genere viene chiesto allo studente di dare una interpretazione complessiva del brano o della poesia, magari collegandola ad altre opere dello stesso autore. Oppure può essere richiesto di contestualizzare l'opera facendo riferimento alla situazione storico-culturale dell'epoca o ad episodi della propria vita o a letture fatte che possono essere paragonate a quella proposta. Nell'ultima parte, quindi, sarete liberi di sviluppare l'argomento proposto, cercando di dare sempre una interpretazione personale che metta in risalto la vostra preparazione e la vostra capacità di analizzare criticamente un testo.

HAI UN DUBBIO? Chiedilo al Prof! Clicca qui >>

Qualche consiglio utile:
- Ricordatevi sempre di leggere con attenzione il testo e le domande.
- Cercate di attenervi a quello che vi viene chiesto e di non allontanarvi dal tema.
- Rispettate l'ordine delle domande e cercate di rispondere a tutte.
- Dopo aver terminato la "brutta" della prova, fermatevi per 5 minuti e poi rileggetela per correggere eventuali errori e per assicurarvi di aver risposto correttamente a tutte le domande.
- Prima di consegnare la prova, rileggete con attenzione il testo scritto, facendo attenzione agli errori di distrazione e agli errori grammaticali.

Cerchi altri consigli per arrivare preparato all'esame di maturità? CLICCA QUI >>


FORSE TI INTERESSA ANCHE:
- Come scrivere un saggio breve >>
- La prima prova dell'esame di maturità >>
- Organizzare lo studio per l'esame di maturità >>
- Come preparare la tesina per la maturità >>



home_facebook_1
E resta aggiornato su tutte le notizie
ed i servizi di Studenti.it


Caricamento in corso: attendere qualche istante...

0
Commenti

Chiudi
Aggiungi un commento a Come si fa l'analisi del testo alla I prova della Maturità...
  • * Nome:
  • Indirizzo E-Mail:
  • Notifica automatica:
  • Sito personale:
  • * Titolo:
  • * Avatar:
  • * Commento:
  • * Trascrivi questo codice:
* campi obbligatori

Ti è piaciuto questo articolo? Vuoi rimanere sempre aggiornato? ..

Seguici su Facebook Seguici su Twitter Iscriviti alla newsletter
Pagina generata il 2014.09.20 alle 13:58:19 sul server IP 10.9.10.108