Maturità 2017: i professori non bastano

Di Redazione Studenti.

Lo studio ti ha stremato ma non puoi andare in vacanza perché il tuo orale di maturità è fissato a fine luglio: ecco perché dovrai aspettare

MATURITA' 2017: IN RITARDO L'ESAME ORALE

Maturità 2017: ecco perché durerà fino a fine luglio
Maturità 2017: ecco perché durerà fino a fine luglio — Fonte: istock

A luglio inoltrato, quando la maggior parte dei maturandi si sentirà libero, alcuni ragazzi saranno ancora costretti a studiare, nonostante il caldo torrido e le foto delle vacanze dei loro amici. Ebbene sì, perché molti studenti saranno ancora impegnati con la maturità 2018. Saranno passate diverse settimane dalle prove scritte: la prima è stata il 21 giugno, la seconda il 22 e la terza il 26 dello stesso mese (tranne per le regioni in cui c'è stato il ballottaggio alle amministrative che la faranno il 27). Eppure sono molti gli studenti che non potranno ancora alzare il naso dai libri. Da chi dipende un simile ritardo?

MIUR MATURITA' 2017

Per tutti quelli che dovranno aspettare tanto sia per conoscere i voti degli scritti, sia per affrontare l'ultimo step della maturità 2017, il colloquio orale, sappiate che avete la nostra solidarietà. A provocare un simile ritardo sarebbe proprio la disponibilità della commissione d'esame, i vostri professori! Molto spesso, infatti, i docenti si trovano divisi tra diverse classi e, dovendo presenziare a tutti gli orali, può capitare che debbano sacrificare qualche classe per dare la priorità alle altre.

Purtroppo per voi, questa non è affatto una buona notizia: chi di voi aveva già prenotato una vacanza, magari per metà luglio, si troverà costretto a posticiparla. L'importante è non perdere la lucidità: anche se in piena estate, l'esame di Stato rimane uno dei momenti più importanti della vostra vita! Tenete duro e preparatevi al meglio: pensate alle classi che affronteranno l'orale subito dopo le prove scritte e che non avranno il tempo materiale di studiare né la tesina né le possibili domande della commissione!