Maturità 2017, oggi si insediano le commissioni. Ecco le news

Di Marta Ferrucci.

Prendono il via oggi gli esami per le commissioni della maturità 2017. Ecco le scadenze di presidenti e commissari in riunione plenaria

COMMISSIONI MATURITA' 2017

Riunione delle commissioni prima degli scritti della maturità
Riunione delle commissioni prima degli scritti della maturità — Fonte: istock

Ci siamo, gli scritti della maturità 2018 stanno per cominciare e le commissioni oggi allestiranno tutto il necessario per dare il via alla prima prova. In queste ore si stanno riunendo in sessione plenaria, ovvero presidenti di commissione, commissari interni ed esterni. Quali sono tutte le procedure indispensabili allo start della prima prova?

COME SI SVOLGONO GLI ESAMI DI MATURITA'

  • nel corso della riunione plenaria vengono fissati tempi e modi delle riunioni delle singole commissioni.
  • si definisce l'ordine di successione tra le commissioni per l'inizio della terza prova
  • si definisce l'ordine di successione tra la commissione interna ed esterna in merito all'inizio della terza prova.
  • si definisce l'ordine in cui le due commissioni (interna ed esterna) valuteranno gli elaborati e daranno una valutazione finale. Queste operazioni devono essere svolte separatamente.
  • se la composizione delle commissioni è articolata ed uno o più membri fanno parte di più commissioni d'esame, nella riunione di oggi si definisce anche ordine, tempi e modi di correzione degli elaborati.

Nel corso della seduta plenaria, vengono definite e precisate anche una serie di questioni spinose, ad esempio se uno o più commissari abbiano seguito primatamente uno o più candidati. Infatti, se un membro della commissione ha fatto ripetizioni private ad un maturando, non può far parte della commissione che lo esaminerà. Allo stesso modo, un membro della commissione non potrà avere tra i maturandi da esaminare studenti che abbiano con lui rapporti di parentela entro il 4° grado.

Espletate queste prime formalità, ne seguono altre:

  • viene esaminato l'elenco dei candidati.
  • si verifica che i candidati che affrontano l'esame perchè usufruiscono dell'abbreviazione per merito, abbiano effettivamente i requisiti per farlo.
  • verifica dei crediti scolastici di ogni candidato.
  • vengono definiti i criteri di correzione e valutazione delle prove scritte.
  • si definiscono i criteri per l'attribuzione della lode.

ESAME DI MATURITA', CHE SUCCEDE SE I TUOI DOCUMENTI NON SONO IN REGOLA

Se, nel corso della riunione plenaria, viene evidenziata l'irregolarità dei documenti riguardanti uno o più candidati, si possono verificare due situazioni: il Miur ammetterà comunque il maturando ad effettuare l'esame, sebbene con riserva. Se si tratta di irregolarità sanabili dopo gli esami, il presidente della commissione invità il candidato - entro una precisa scadenza - a sanare la sua posizione.