Come studiare meglio con le 5 app per non distrarsi

Di Maria Carola Pisano.

Maturità, come studiare senza distrarsi? Se sei un tipo che non riesce a passare troppo tempo sui libri, scopri queste 5 app che ti terranno incollato sui libri

COME ORGANIZZARE LO STUDIO PER LA MATURITA'

Bloccare le applicazioni per studiare meglio
Bloccare le applicazioni per studiare meglio — Fonte: getty-images

Un ultimo messaggio e poi non ci sono per nessuno. Un'occhiata finale a Instagram e poi non se ne parla più fino a domani. Quante volte vi siete muniti di buoni propositi senza però riuscire a portarli a termine? Chi è alle prese con lo studio matto e disperato per la maturità 2018 sa bene quanto sia difficile non distrarsi e riuscire a stare concentrati sui libri: le notifiche interrompono la concentrazione e le pause da cinque minuti arrivano a durare anche un’ora. Succede spesso di concedersi un break dallo studio, ripromettersi che non durerà più di qualche minuto e finire con perdere anche un’ora tra un social network e l’altro. Quando iniziate a studiare la cosa migliore è bloccare tutte le notifiche e, per farlo, potete impostare la modalità aereo avendo cura di disattivare anche il Wi-Fi.

COME ORGANIZZARE IL RIPASSO: LE APP ANTI DISTRAZIONE

A mali estremi, estremi rimedi, diceva il saggio. Ese la forza di volontà scarseggia sono arrivate in soccorso delle applicazioni che garantiscono di riuscire a far tenere la concentrazione alta, bloccando l’accesso a quelle che invece fanno perdere tempo utile (soprattutto i social network, lo sappiamo). Ecco una lista delle 5 (utilissime) app da scaricare per non distrarsi.

  • L’applicazione Forest (iOS e Android) permette di coltivare alberi virtuali: all’inizio pianterete un seme e l'albero crescerà in mezz'ora, durante la quale non potrete uscire dall’applicazione se non vorrete interromperne la crescita. Non blocca l’accesso alle altre app, ma l’idea di poter coltivare la propria foresta – seppur virtuale – potrà aiutare la vostra forza di volontà;
  • Productivity Challenge Timer (iOS e Android): più essenziale della prima ma sicuramente efficace, produce effetti sonori e messaggi quando si prova a uscire dall’app. Permette di impostare il proprio obiettivo, tiene conto delle statistiche quotidiane e ogni giorno stimola a superare il record di studio precedente.
  • Potete invece decidere di bloccare completamente il cellulare con una soluzione più drastica: ClearLock (solo per Android) sospende l’accesso a qualsiasi applicazione dello smartphone da un minimo di 10 minuti a un massimo di 3 ore. Per interrompere il blocco è necessario riavviare il cellulare.
  • Focus Keeper Free (solo per iOS) è il metodo del pomodoro (prende il nome dal timer che si usa in cucina per le cotture): grazie all’app potrai impostare sessioni di studio di 25 minuti, intervallate da 5 minuti di break. Alla quarta sessione completata potrete prendervi una pausa di ben 20 minuti!
  • Se invece il problema sono soprattutto i social network, iDont (solo per Android) permette di scegliere quali applicazioni bloccare, visualizzare le statistiche e valutare la propria dipendenza dai social.

NEWS MATURITA' 2018