Maturità 2016, la lotta ai diplomifici

Di Francesca Ferrandi.

Maturità 2016: il Miur dichiara guerra ai diplomifici. Ispezioni su tutto il territorio nazionale alle scuole paritarie

MATURITÀ 2016, CACCIA AI DIPLOMIFICI – La caccia ai diplomifici è aperta: secondo il Piano di ispezioni previsto dalla Buona Scuola, per questa Maturità 2016 saranno 673 – di cui 352 istituti di II grado – le scuole paritarie che si vedranno sottoposte al controllo di ispettori inviati direttamente dal Ministero dell’Istruzione. Lo scopo? Verificarne i requisiti per il riconoscimento della parità e certificare così se si tratti di diplomifici travestiti da scuole paritarie, oppure no. Durante le ispezioni, che saranno stabilite dai relativi uffici scolastici regionali, verranno infatti valutati e verificati il rapporto di Autovalutazione, l’elaborazione e la pubblicazione del Piano triennale dell’Offerta formativa, il rispetto della legislazione in materia di contratti di lavoro, la pubblicazione dei bilanci e l’adesione alle modifiche dell’ordinamento compiute negli ultimi anni.

Vedi anche: Maturità 2016, stop del Miur ai Diplomifici

STOP AI DIPLOMIFICI PER LA MATURITÀ 2016 – «Siamo per la parità scolastica, ma diciamo no con forza ai diplomifici», hanno spiegato il Ministro Stefania Giannini e il Sottosegretario Gabriele Toccafondi. Durante il seminario “La Buona Scuola e il sistema delle scuole paritarie”, tenutosi lo scorso 30 settembre presso il Miur, è infatti emerso un forte squilibrio tra il numero di ragazzi iscritti al primo anno e quello di iscritti all’Esame di Maturità. Un dato sospetto, che dà molto su cui riflettere: perché questo esodo da scuola pubblica a scuola privata proprio sul termine della carriera scolastica relativa agli anni delle scuole superiori? Per dare risposta a questo quesito è quindi stato istituito in Piano di ispezioni per scovare i diplomifici presenti in Italia.

MATURITÀ 2016, IL PIANO DI ISPEZIONI AI DIPLOMIFICI – Per questa Maturità 2016, le scuole paritarie dovranno quindi stare ben attente. La caccia ai diplomifici è già partita in Abruzzo e nelle Marche, ma i controlli si intensificheranno nel corso del 2016 andando a toccare circa il 30% delle 1.526 scuole paritarie di II grado presenti sul territorio nazionale italiano. Saranno infatti ispezionate 91 scuole paritarie in Lombardia, 16 in Piemonte, 14 in Liguria, 24 in Emilia Romagna, 13 in Veneto, 29 nel Friuli, 45 in Toscana, 55 nel Lazio, 28 in Abruzzo, 23 nelle Marche, 17 in Umbria, 1 nel Molise, 110 in Campania, 9 in Basilicata, 33 in Puglia, 150 in Calabria e 15 in Sardegna.