Maturità 2016: domande entro il 31 gennaio

Di Francesca Ferrandi.

Maturità 2016: date, novità e proproga per l'iscrizione all'esame da parte dei privatisti

MATURITÀ 2016, NOVITÀ ISCRIZIONI – Novità sul fronte esami di Maturità 2016: stando alla circolare ministeriale n. 20 del 20 ottobre 2015 sui termini e le modalità di presentazione delle domande di partecipazione, gli studenti privatisti che intendessero iscriversi all’esame di maturità potrebbero ottenere una proroga dei tempi.
Il termine ultimo per gli studenti che volessero presentarsi da privatisti all’esame di Maturità 2016 è fissato per il 31 gennaio 2016; in tale data potranno presentare la documentazione richiesta solo coloro che non hanno potuto compilare precedentemente la domanda a causa di «gravi e documentati motivi».

Vedi anche: Maturità 2016, date e guida su prove scritte, tesina, orale e commissari

MATURITÀ 2016, DATE E MODALITÀ PER ISCRIVERSI – L’ultima data utile per iscriversi all’esame di Maturità da privatisti è scaduta il 30 novembre 2015. Coloro che non avessero fatto in tempo a presentare la documentazione necessaria entro il termine ultimo per motivi gravi, che verranno valutati e comprovati dai Dirigenti scolastici, possono quindi farlo entro il 31 gennaio 2016.
La documentazione richiesta – che va consegnata presso l’UST della provincia di residenza – per iscriversi all’esame di Maturità 2016 si compone di: modello di domanda compilato e firmato, dichiarazione sostitutiva ex DPR 445/2000 compilata e firmata, fotocopia del documento d’identità, fotocopia del bollettino del pagamento relativo alla tassa, e documentazione relativa ai motivi del ritardo.

Da non perdere: Tracce maturità 2016, risorse per un tema sul terrorismo

MATURITÀ 2016, CHI PUÒ ISCRIVERSI – Ricordiamo inoltre che potranno iscriversi da privatisti all'esame di Maturità 2016 solo coloro che dimostreranno di possedere almeno uno dei seguenti requisiti:
1) Aver compiuto il diciannovesimo anno di età entro l’anno solare in cui si svolge l’esame e dimostrare di aver adempiuto all’obbligo scolastico
2) Essere in possesso del diploma di licenza conclusiva del primo ciclo di istruzione da un numero di anni almeno pari a quello della durata del corso prescelto, indipendentemente dall’età
3) Avere compiuto il ventitreesimo anno di età entro l’anno solare in cui si svolge l’esame
4) Possedere il titolo di conseguimento di un corso di studio di istruzione secondaria di secondo grado di durata almeno quadriennale del previgente ordinamento, oppure possedere il diploma professionale di tecnico di cui al decreto legislativo 17 ottobre 2005, n. 226
5) Aver cessato la frequenza dell’ultimo anno di corso prima del 15 marzo 2016