Maturità 2015, vince il saggio breve sullo sviluppo scientifico e comunicazione

Di Marta Ferrucci.

Al primo scritto 2015 i maturandi hanno scelto il saggio breve o articolo di giornale dell'ambito tecnico-scientifico

MATURITÀ 2015: LE TRACCE SVOLTE DELLA PRIMA PROVA

MATURITA' 2015 - Il 62% dei maturandi ha scelto il saggio breve di ambito scientifico tecnologico. e comunicazione: "Lo sviluppo scientifico e tecnologico dell'elettronica e dell'informatica ha trasformato il mondo della comunicazione, che oggi è dominato dalla connettività. Questoi rapidi e profondi mutamenti offrono vaste opportunità ma suscitano anche riflessioni critiche". I testi forniti sono un brano tratto da un'opera di maurizio Ferraris ed un articolo di Daniele Ferraris apparso su La Stampa.
I maturandi hanno trovato questa traccia nelle loro corde, potendo parlare di argomenti su cui sono ferrati. Nello sviluppo della traccia si potevano collegare anche anniversari importanti che ricorrono quest'anno, come i 10 anni di Youtube, i 40 anni di Microsoft, i 20 anni di e-bay.

Vai alla gallery con le tracce ufficiali

Al 2° posto, con il 29% delle preferenze i maturandi hanno scelto la tipologia D, ovvero il tema di ordine generale (o di attualità) con una traccia su Malala, la coraggiosa ragazza vittima dei talebani e premio Nobel per la Pace. I maturandi hanno dovuto commentare la sua famosa frase: "Prendiamo in mano i nostri libri e le nostre penne, sono le nostre armi più potenti".

Al 3° posto nelle scelte dei maturandi c'è il saggio breve o articolo di giornale di ambito storico-politico, il Mediterraneo: atlante geopolitico d'Europa e specchio di civiltà scelto dal 15% dei maturandi.

In 4° e 5° posizione tra le scelte dei maturandi troviamo - con il 12% di scelte rispettivamente - i maturandi hanno scelto l'analisi del testo su un brano di Calvino (tipologia A) ed il saggio breve o articolo sulla letteratura come esperienza di vita.

La tipologia D con il tema di argomento storico è stata la scelta del 9% dei maturandi. La traccia consisteva in un testamento spirituale di un ufficiale dell'esercito regio che dopo l'8 settembre 1943 partecipo attivamente alla resistenza e per questo venne condannato a morte. Dardano Fenulli fu una delle vittime delle Fosse ardeatine.

Infine il saggio breve o articolo di giornale sulle sfide del 21° secolo è stata la scelta del 6% dei maturandi.