Maturità 2015: come scegliere l’immagine per la tesina

Di Valeria Roscioni.

Tesina Maturità 2015: ultima chiamata. La prima prova è dietro l’angolo ma a molti manca la foto per il percorso. I consigli

MATURITA’ 2015: COME SCEGLIERE L’IMMAGINE PER LA TESINA. La Maturità 2015 si avvicina, la prima prova è dietro l’angolo (non a caso il tototema impazza!) eppure non tutti i maturandi stanno rivolgendo tutta la loro attenzione alle probabili tracce dell’Esame di Stato. Molti di loro sono alle prese con l’Esame orale o, per meglio dire, con la tesina. C’è chi ancora è alla ricerca degli ultimi collegamenti, chi deve solo trovare un titolo e chi è davvero in ritardo e sta muovendo adesso i primi passi per mettere insieme un percorso multidisciplinare in grado di fargli fare bella figura con la commissione. La maggior parte degli studenti, però, è alla ricerca di un elemento ben specifico: un’immagine per la propria tesina, da utilizzare come sfondo per la mappa concettuale o come copertina. Cerchiamo allora di capire insieme qual è il modo migliore per trovare questo pezzo mancante e continuare a concentrarsi sul ripasso per la Maturità 2015.

Focus: Prima prova maturità 2015: traccia su Leopardi

Maturità 2015: addio bocciatura?

TESINA MATURITA’ 2015: DRITTE PER LA FOTO DEL PERCORSO MULTIDISCIPLINARE. Ecco quali sono le dritte da seguire per trovare una buona immagine per la tesina da presentare alla commissione il giorno dell’orale della Maturità 2015.

- Primo: si tratta della tesina di Maturità, quindi è importante che non sia troppo infantile.

- Secondo: ricordati che i collegamenti del tuo percorso multidisciplinare sono la cosa più importante, quindi cerca di fare in modo che l’immagine di sfondo non sia troppo invadente e che le scritte abbiano un carattere e un colore tali da consentire agilmente la lettura.

- Terzo: è importante essere ordinati quindi devi scegliere se avere una tesina di Maturità con un’immagine di sfondo molto carica e colorata o avere una tesina di Maturità con delle scritte molto elaborate. Le due cose insieme generano solo caos e uccidono l’estetica del tuo lavoro.

- Quarto: un po’ di originalità non guasta. Nel corso degli orali di Maturità i commissari vedono decine e decine di percorsi e tesine e, quindi, se vuoi che prestino attenzione al tuo lavoro è meglio che prima ti confronti con i tuoi compagni di classe per cercare di evitare doppioni.

- Quinto: occhio alla qualità delle immagini! Evita immagini sgranate e poco definite perché danno al tuo lavoro un’aria sciatta e la commissione potrebbe pensare che non ti sei impegnato abbastanza o che hai fatto tutto all’ultimo minuto (il che potrebbe anche essere vero, ma è sempre meglio cercare di fare in modo che i prof non se ne accorgano!)

- Sesto: usa tutte le tue competenze per trovare l’immagine giusta per la tua tesina della Maturità. In altre parole è importante svolgere la ricerca ovunque: Google (a patto di utilizzare le giuste chiavi di ricerca), libri, fumetti, archivio delle fotografia scattate da te o dai tuoi amici. Dai libero sfogo alla tua fantasia e attingi liberamente anche da quadri, film e fumetti.

Vuoi restare sempre aggiornato sull'esame di maturità? Iscritivi al gruppo dedicato alla maturià 2015 su Facebook!

Dai uno sguardo alle ultime dritte: Maturità 2015: in prima prova un autore di prosa?