Maturità 2015, commissari interni: le eccezioni da conoscere

Di Valeria Roscioni.

Commissari interni Maturità 2015: sapevi che il Ministero ha stabilito criteri particolari per alcune commissioni? Scopri quali sono

COMMISSARI INTERNI MATURITA’ 2015: LE ECCEZIONI DA CONOSCERE. Sono ancora molte le questioni riguardanti la Maturità 2015 che devono essere decise nonostante il Miur abbia annunciato da tempo quali sono le materie affidate ai commissari esterni. I maturandi stanno infatti attendendo con molta ansia la pubblicazione dei nomi dei nomi dei commissari esterni. Intanto, però, i commissari interni non sono più un mistero da tempo dato che i consigli di classe dei vari istituti hanno già deliberato in merito rispettando, ovviamente, tutte le specifiche stabilite per quest'anno.

Da non perdere: Commissari esterni maturità 2015: tutto quello che devi sapere sui nomi

COMMISSIONI MATURITA’ 2015: I CRITERI PARTICOLARI STABILITI DAL MIUR. In alcune scuole e in alcuni casi il Ministero ha infatti stabilito che per la nomina dei commissari interni della Maturità 2015 si dovranno seguire regole ben determinate. Leggi i titoli in neretto e scopri se anche la tua classe rientra all’interno di queste eccezioni.

- Maturità 2015, commissari interni casi particolari: Classi articolate su più indirizzi di studio, classi in cui gruppi di studenti seguono lingue straniere diverse e classi in cui l’educazione fisica si insegna a squadre. Le indicazioni sono due:
I commissari interni sono designati in modo che ciascuno di loro rappresenti i diversi indirizzi o i diversi gruppi di alunni.
Qualora non sia possibile assicurare tale rappresentanza, si procede alla designazione di più commissari interni con riferimento a ciascun indirizzo o a ciascun gruppo di candidati. In tale caso i commissari interni operano separatamente, per ciascun indirizzo o per ciascun gruppo di candidati, in modo che risulti rispettata la parità numerica tra commissari esterni ed interni.

- Maturità 2015, commissari interni casi particolari: Corsi dei Licei linguistici, in cui è obbligatorio lo studio di tre lingue straniere (Lingua e cultura straniera 1, Lingua e cultura straniera 2, Lingua e cultura straniera 3). Il Miur ha previsto che qualora la materia oggetto di seconda prova scritta sia affidata al commissario interno, questi deve essere il docente della lingua straniera scelta dal Ministro con il DM 39/2015. Gli altri due commissari interni devono essere titolari di materie diverse da quelle assegnate agli esterni.

Tutto sulla composizione della commissione d'Esame: Commissioni Maturità 2015: commissari esterni e interni

- Maturità 2015, commissari interni casi particolari: corsi di studio ad indirizzo linguistico degli Istituti Tecnici (Lingua inglese, Seconda lingua comunitaria), in cui è obbligatorio lo studio di due lingue straniere. Il Miur ha stabilito che qualora la materia oggetto di seconda prova scritta sia affidata al commissario interno, questi deve essere il docente della lingua straniera scelta dal Ministro con il DM 39/2015. Gli altri due commissari interni devo essere titolari di materie diverse da quelle assegnate agli esterni.

- Maturità 2015, commissari interni casi particolari: corsi di studio degli Istituti Professionali, in cui è obbligatorio lo studio di due lingue straniere (Lingua inglese, Lingua e cultura straniera). Il Miur ha stabilito che qualora la materia oggetto di seconda prova scritta sia affidata al commissario interno, questi deve essere il docente della lingua straniera scelta dal Ministro con il DM 39/2015. Gli altri due commissari interni devono essere titolari di materie diverse da quelle assegnate agli esterni.

- Maturità 2015, commissari interni casi particolari: Licei Artistici - Indirizzo Arti Figurative (Arte del plastico-pittorico) - codice di esame LIC6. Il Miur ha stabilito che la seconda prova scritta “Discipline pittoriche, plastiche e scultoree”, facendo riferimento a due diversi insegnamenti, comporta da parte del candidato la possibilità di scelta di uno dei due e, pertanto, permette la designazione, come commissari interni, a pieno titolo, dei docenti dei due distinti insegnamenti, ove i distinti insegnamenti non siano affidati ad un unico docente. I commissari interni non potranno, comunque, essere superiori a tre.

- Maturità 2015, commissari interni casi particolari: regione Lombardia. Il Miur ha stabilito che nelle classi di istituto professionale statale cui sono assegnati i candidati in possesso del diploma professionale di tecnico che frequentano nel corrente anno scolastico il corso annuale, previsto dal succitato articolo 15, comma 6 di cui al Decreto legislativo n. 226/2005 e dalla relativa Intesa del 16 marzo 2009 tra il Ministero dell’Istruzione, dell’Università e della Ricerca e la Regione Lombardia, i commissari interni designati dal consiglio.

Vuoi rimanere sempre aggiornato sulla Maturità 2015? Iscriviti al gruppo Fb sulla maturità 2015