Maturità 2014: il voto più basso che puoi prendere agli scritti

Di Valeria Roscioni.

Voto scritti Maturità 2014: il più basso che ti è consesso prendere senza rischiare la bocciatura. Ecco qual è e come si calcola

VOTO MATURITA’ 2014: Qual è il più basso che puoi prendere agli scritti? Prima, seconda e terza prova sono ormai sono un caso chiuso, eppure i maturandi ancora non possono archiviarle completamente. La questione voto di maturità, infatti, pende sulle loro teste come una più che mai inquietante spada di Damocle dato che tutti vogliono iniziare a pensare all’orale sentendosi pronti ad affrontare la commissione senza nessuna diversamente piacevole sorpresa dell’ultimo momento.

SEI ANDATO MALE? RECUPERA: Orale maturità 2014: dopo la terza prova recupera il voto

MATURITA’ 2014: IL VOTO DEGLI SCRITTI. Se anche tu temi di non aver dato esattamente il tuo meglio, se le percentuali dei promossi non ti consolano, se in fondo (e, a dir la verità, neanche troppo in fondo!) sei convinto che le prove scritte non siano andate esattamente come speravi, allora non farti prendere dal panico e dalla sfiducia, ma armati di razionalità e fai i conti insieme a noi. Cominciamo dalle basi: il colloquio orale vale ben 30 punti (escluso il bonus che i commissari possono decidere di assegnarti) con la sufficienza fissata a 22. Dunque, ti basterà sostenere un esame orale decente e totalizzare un 38 tra prove scritte e crediti (quelli che ti sono stati comunicati insieme all’ammissione all’esame) per portarti a casa la promozione. Quindi, dato che per avere una base crediti che va da i 13 e i 20 punti e un voto degli scritti che oscilla tra i 23 e i 30 non occorre aver fatto un Esame di Maturità da Guinness World Record, la situazione probabilmente è meno disperata di quel che credessi!

PER SAPERNE DI PIU': Voto Esame di maturità: la guida completa & Voto maturità 2014: come viene valutato l'esame orale

MATURITA’ 2014: ORA SI PENSA ALL’ORALE. Questo però non significa affatto che puoi rilassarti: la sufficienza al colloquio orale non è affatto nelle tue mani quindi, sarà meglio mettersi all’opera e dare il via all’ultimo ripasso!