Maturità 2013, arriva il rilevatore di cellulare in classe

Di Valeria Roscioni.

Dura la vita del copione: agli esami di maturità arriva l’apparecchio in grado di rintracciare i cellulari

CELLULARI ALLA MATURITA’. Cellulare: dicasi di strumento tecnologicamente avanzato ideale per copiare durante l’esame di maturità smessaggiando con qualcuno a casa o navigando su internet alla ricerca delle tracce svolte, magari proprio su Sudenti.it. Questa è la definizione che studenti darebbero del proprio smartphone se interrogati. Da oggi, però, la pacchia sta per finire: nelle scuole è arrivato il rilevatore di cellulari, un apparecchio diabolico in grado di consentire un controllo molto più elevato.

MATURITA 2013, TUTTO QUELLO CHE DEVI SAPERE IN UN CLICK >>

MATURANDI SOTTO CONTROLLO. Molti studenti, infatti, di solito consegnano alla commissione un telefono di scorta in modo da poter poi utilizzare il loro. Con il rilevatore puntato su di loro ciò non sarà più possibile. Questo è quanto sta succedendo nel Nordreno Westfalia, Land occidentale tedesco, dove al momento più di centomila studenti stanno svolgendo gli esami di maturità che si terranno fino al 22 aprile. A riportare la notizia è l’agenzia stampa TMNews che in conclusione informa tutti gli studenti sulla triste sorte dei loro colleghi tedeschi: chi viene beccato con il telefonino rischia la bocciatura.

ASSISTENZA TESINA E PERCORSI: HAI BISOGNO DI AIUTO? CHIEDI A STUDENTI.IT >>

Riuscite ad immaginare cosa potrebbe accadere se un’invenzione del genere arrivasse anche qui in Italia? Al momento, però, probabilmente il rischio non c’è: ogni apparecchio costa circa 150 euro, una cifra che molte scuole, purtroppo, non hanno.