Maturità 2018: come fare una mappa concettuale

Di Valeria Roscioni.

Come si fa una mappa concettuale per la maturità: la guida che ti spiega come si fa, con esempi e tesine già svolte

MAPPA CONCETTUALE MATURITA': COME SI FA

Sembra ancora lontana ma non lo è: stiamo parlando della Maturità 2018. Per un buon Esame di Stato sono necessari diversi elementi - primo fra tutti lo studio, certamente - che ti permetteranno di studiare più velocemente, memorizzare senza difficoltà e, soprattutto, costruire una tesina ben organizzata e di successo. Uno di questi è la mappa concettuale, che oggi vedremo coniugata soprattutto per la tesina. Sapevi, infatti, che al posto della tesina all'esame orale puoi presentare una mappa concetturale ben fatta? Leggi la nostra guida per fare una mappa concettuale per la Maturità.

Tantissimi spunti per te: Speciale Tesine: idee e collegamenti dalla A alla Z

MAPPA CONCETTUALE PER LA MATURITÀ: COME SI FA?

Come fare una mappa concettuale per la maturità
Come fare una mappa concettuale per la maturità

Così come per vale per la tesina, anche per creare una mappa concettuale per l'esame di Stato occorre organizzare il lavoro in più fasi, così eviterai di fare confusione e di ritrovarti a pochi giorni dal colloquio con un lavoro confusionario.
Ecco quali sono i passaggi fondamentali da seguire per preparare la mappa concettuale da presentare durante la prova orale della maturità:

  • Come si fa una mappa concettuale per la Maturità: fase 1) scegliere un argomento
    La prima cosa di cui hai bisogno è un buon argomento centrale. Cerca di fare in modo che ti appassioni (i commissari si accorgeranno che stai parlando di qualcosa che ti interessa e lo apprezzeranno di sicuro) ma che non faccia storcere troppo il naso ai tuoi prof, quindi ricordati di confrontarti prima con i docenti che faranno parte della commissione interna.
  • Come si fa una mappa concettuale per la Maturità: fase 2) trovare i collegamenti giusti
    Individuato il cuore pulsante della tua mappa concettuale non ti resta che trovare i collegamenti. Per farlo scrivi da una parte tutte le materie di cui ti interessa parlare e consulta i programmi di studio alla ricerca di qualche argomento che possa andare bene. Se sei in difficoltà evita forzature e chiedi aiuto ai tuoi prof che magari possono consigliarti qualche approfondimento o un approccio da un punto di vista diverso. Ricordati che hai due alternative: collegare tutto all’argomento centrale o lasciare che alcune materie si colleghino semplicemente tra di loro. Se scegli quest’ultima opzione devi però fare molta attenzione a non andare fuori tema.
  • Come si fa una mappa concettuale per la Maturità: fase 3) creare la mappa
    Ora non ti resta che creare la vera e propria mappa concettuale costruendo un diagramma con tanto di icone e frecce che costituiscono i collegamenti. Il lavoro deve essere esteticamente ben fatto e molto chiaro. Insomma, la commissione deve capire al primo colpo d’occhio in che modo è strutturata la tua tesina. Se hai incertezze o dubbi, ti rimandiamo al paragrafo qui sotto: dare uno sguardo a qualche esempio di mappa concettuale per la Maturità già svolta ti sarà di certo d’aiuto.


Per sapere tutto sull'Esame: Maturità 2018: date e guida su prove scritte, tesina, orale e commissari

ESEMPI DI MAPPE CONCETTUALI PER LA TESINA DI MATURITÀ

Hai ancora le idee confuse? Prima di creare la tua mappa concettuale per la tesina della Maturità vuoi dare uno sguardo a qualche esempio già svolto? Perfetto: nella nostra guida troverai percorsi e mappe concettuali già svolte per tutte le scuole.

Mappe concettuali per la tesina in tutte le scuole