I lavori ben pagati che nessuno ha voglia di fare

Sei alla ricerca di un lavoro? Ci sono molti settori che offrono molte opportunità e lavori pagati molto bene, ma dove si fa fatica a trovare personale. Scopri quali sono i lavori con più richieste

di Barbara Leone 5 maggio 2014
Tempo di crisi. Ed è difficile trovare lavoro. Ma è veramente così? Ci sono alcuni settori che offrono molte opportunità di lavoro, anche ben pagate, ma ai giovani non interessano. E così le aziende fanno fatica a trovare personale. Lavori spesso manuali e faticosi che però vengono pagati molto più di quanto potrebbe guadagnare un impiegato laureato. Ed allora perché non provare a confrontarsi con queste opportunità invece di lamentarsi che in Italia non c'è lavoro?

GUARDA ANCHE  Nel Cercalavoro oltre 1.000 offerte di lavoro sempre aggiornate

panettiereOvviamente non si tratta di lavori che si possono fare così da un giorno all'altro. E serve un po' di esperienza e manualità per diventare veramente bravi. Ma magari i giovani alla ricerca di un'occupazione potrebbero mettersi in gioco e decidere di diventare apprendisti, per imparare un mestiere (come si faceva una volta!) che veramente può farli guadagnare e di cui c'è molta richiesta nel mercato del lavoro. Senza aver pausa di sporcarsi le mani e di fare lavori in orari non "tradizionali".

FOCUS - Curriculum, guarda come si fa

Dagli artigiani ai cuochi, dai falegnami ai meccanici... sono svariati i settori in cui le aziende trovano molte difficoltà a selezionare nuovo personale. Ci sono aziende che arrivano ad assumere come consulenti esterni gli ex dipendenti che sono andati in pensione proprio perché non riescono a trovare nessuno che li sostituisca. Ed aziende che impiegano mesi e mesi prima di riuscire a trovare qualcuno qualificato a svolgere un particolare compito. 

FOCUS -
Come si fa la lettera di presentazione

Spesso con una laurea o un master in tasca si fa veramente fatica a trovare un lavoro adatto alle proprie competenze, ma si dimentica che ci sono molte professioni che possono dare soddisfazioni enormi. E magari riguardano settori che da alcune persone sono considerato solo dei semplici "hobby". Se sei alla ricerca di un lavoro serio e sei disposto ad imparare, scopri quali sono i lavori ben pagati che nessuno vuole fare. E potresti trovare quello giusto per te!

 
Caricamento in corso: attendere qualche istante...

399
Commenti

Pagina 1 di 21:
1 2 3 4 5 6 > »
RICCARDO GASTALDI venerdì, 13 maggio 2016

luoghi comuni

Sul fatto che i mestieri da voi elencati siano ben pagati esprimo notevoli riserve. Sembra che oggi l'esperienza non la si voglia più pagare. Viviamo nell'epoca del voucher dove tutto è molto livellato. Un'altra rovina sono le agenzie interinali. Non si riesce mai a parlare della propria esperienza con un titolare.

n° 103
Claudio venerdì, 6 maggio 2016

Agraria

Solo palle io metalmeccanico mi sento ridicolo

n° 102
Claudio venerdì, 6 maggio 2016

Agraria

Io faccio IL saldatore elettricista ma lavoro nn ne trove

n° 101
Emanuele lunedì, 2 maggio 2016

Ma dove ?

Geometra, 42 anni......MAI lavorato come Geometra (come al solito...senza esperienza NESSUNO Ti paga....)

Ho avuto la BRAVURA di studiare e prepararmi per un concorso in un Comune che neanche conoscevo:

Diploma Tecnico, Patente C ..... il concorso è durato 8 mesi con prove di Diritto degli Enti Locali, Sicurezza sul lavoro, Codice della strada, ecc....ecc....

....... per fare l'Operaio in Comune a stasare le fognature con un camion da 35 tonnellate, 1.130 euro al mese e 50+50 km al giorno per andare a lavorare (con auto propria perchè i mezzi Pubblici non ci arrivano).

250 € al mese li spendo per la benzina (auto usata comprata ad-hoc per il lavoro: 4.000€).
550 € li spendo per l'affitto e spese acqua-luce-gas.

Praticamente sono un MORTO di FAME !

Parlo 4 lingue, lavorato 5 anni all'estero.

VORREI fare il PANETTIERE !

Ma ..... sorpresa-sorpresa......sono troppo vecchio, apprendisti da 500€ al mese solo a chi ha meno di 29 anni.
Regione, Provincia, ASSOCIAZIONE DI CATEGORIA ..... NON FANNO CORSI !

Certo .... TUTTI Ti assumerebbero con 200-500 € al mese di stipendio .... 8-10-12 ore di lavoro .... e quando sei "grande" ..... FUORI dalle scatole !
"Peccato" che TUTTI abbiamo il "vizio" di mangiare ! E quei 4 soldi che Ti darebbero, se sei GIOVANE-E-STUPIDO....NON bastano.

NON ho 150-200 mila € per rilevare una panetteria, dove imparare a fare il mestiere e stipendiare il vecchio proprietario che mi insegni .....

Staserò fogne sino a quando non troverò qualcosa all'estero.....

n° 100
Michele lunedì, 2 maggio 2016

Chiaro che i Giovani non li vogliono

Devi essere :- GIOVANE (sotto i 29 anni)- AVERE l'esperienza di un 60:enne
- AVERE POCHE pretese
- DEVI lavorare ..... MINIMO 8 ore al giorno (10-12) per 6 giorni/settimana
- MEGLIO se i 200-300€ che Ti danno li prendi in "nero"
- FERIE ? SCORDATELE ! Se le vuoi Te le prendi quando DICO IO oppure Te ne puoi stare a casa....tanto c'è la coda fuori che aspetta di lavorare.
- QUANDO mi rompo le scatole o non riesco a pagarTi DEVI startene a casa.
- Quando compi 30 anni Te ne devi andare via .... magari con lettera di licenziamento che hai firmato in bianco quando Ti ho preso in Azienda.
............ ITALIANISTAN !.........

eloisa lunedì, 2 maggio 2016

R: Chiaro che i Giovani non li vogliono

il fatto è che non vogliono nessuno. I "giovani" che dovrebbero essere quelli under 35 e non under 29 ma neppure gli adulti e quelli di cinquant'anni che perdono il lavoro...insomma il sistema lavorativo italiano è tale per cui se non sei paraculo raccomandato e non hai qualcuno che ti inserisce da qualche parte rischi di non lavorare mai. Anche essere imprenditori è difficile e richiede notevoli investimenti di denaro e poi le tasse ti distruggono...il nostro paese non può che finire nel peggiore dei modi perchè sa solo autodistruggersi.

Michele lunedì, 2 maggio 2016

R: R: Chiaro che i Giovani non li vogliono

> il fatto è che non vogliono nessuno. I "giovani" che dovrebbero essere quelli under 35 e non under 29 ma neppure gli adulti e quelli di cinquant'anni che perdono il lavoro...insomma il sistema lavorativo italiano è tale per cui se non sei paraculo raccomandato e non hai qualcuno che ti inserisce da qualche parte rischi di non lavorare mai. Anche essere imprenditori è difficile e richiede notevoli investimenti di denaro e poi le tasse ti distruggono...il nostro paese non può che finire nel peggiore dei modi perchè sa solo autodistruggersi.

Come se gliene fregasse qualcosa a qualcuno di che cazzo pensi te tanto da sentirti in dovere di scriverlo in risposta a metà dei commenti all'articolo...

Eloisa lunedì, 2 maggio 2016

R: R: Chiaro che i Giovani non li vogliono

Concordo pienamente con Eloisa (tra l'altro si chiama come me)
Dirigevo una piccola agenzia di viaggi con mio padre.
9 anni li e poi il 2008...il settore turistico è stato tra i primi a risentire delle conseguenze del tracollo finanziario iniziato negli USA.
Per evitare di licenziare la dipendente e diversificare le entrate ho avuto l'opportunità di andare a lavorare in aeroporto.
Tuttavia dopo 15 anni di attività, abbiamo dovuto chiudere l'agenzia l'anno scorso e tanti purtroppo sanno cosa voglia dire tirare giù la serranda della propria impresa piccola che sia, dopo averci sputato dentro sangue, sudore, tempo, vita,sacrifici e soldi.
Abbiamo provato di tutto pur di tenerla in piedi. Ma niente. Ciliegina sulla torta è che oltre al dispiacere ci siamo ritrovati anche coi debiti sul groppone.
Questa è la realtà imprenditoriale (di quegl'imprenditori onesti) qui in Italia.
Beh, fortunatamente io ho continuato a lavorare in aeroporto ma quest'anno c'è stato un "refresh" del management: ovvero la grande capa storica ha lasciato la gestione della parte della società operante in aeroporto nelle mani dell'imberbe figlio 25enne (con tutto rispetto per i 25enni) appena uscito dall'università con una Laurea in economia e un Master in Gestione del Personale e naturalmente zero esperienza lavorativa, il quale ha minato e distrutto l'ambiente collaborativo tra colleghi pretendendo anche di insegnare il lavoro (sbagliando naturalmente) a chi aveva come minimo 20 anni d'esperienza sul campo.
Morale della favola: calo del lavoro in generale e incapacità nel business development, complice anche la crisi che non demorde.
Sicuramente non devo essergli stata molto simpatica, perchè ha troncato la mia collaborazione semplicemente non assegnandomi più lavoro a favore di un'altra persona (under 30) appena assunta e sua amica storica.
Sicuramente la persona in questione viene pagata meno che la sottoscritta, povera 36enne ormai vecchia e decrepita.
Da settembre quindi mi sono trovata senza lavoro, ho mandato una montagna di curriculum, 3 colloqui fatti, in due scartata perchè hanno assunto due "amici della famiglia" (classici raccomandati), il terzo in standby fino a dopo la befana.
Altri respinta perchè: troppo vecchia, non appartenente alla "categoria protetta", non ho mobilità, sono single e donna pertanto, ebbene si, mi è stato detto anche questo da un capo scalo di una compagnia aerea "tu sai che a parità di competenze, tra un uomo e una donna viene scelto l'uomo"
Una frase che non scorderò mai.....l'incubo della maternità, na piaga per il datore di lavoro e di conseguenza per la donna che il lavoro lo cerca. Quasi sono stata tentata di scrivere sul curriculum "sterile"
Nel mio settore sono pochissimi che assumono con contratti regolari, gli stessi aeroportuali hanno contratti a scadenza anche mensile. Persone con tante competenze , che sanno anche più di una lingua straniera e con un lavoro a turno notturno e festivo incluso è un miracolo se arrivano a prendere 900 euro al mese. Adesso richiedono addirittura l'apertura della partita iva perchè il contratto non te lo fanno nemmeno più. Sempre che il lavoro poi ci sia. E' tutto bloccato anche li e dove cercano lavoratori, sotto a chi tocca ma solo se non hai ancora 30 anni.
Nonostante tutto mi ritengo fortunata perchè ho un opzione lavorativa aperta dalla primavera prossima. Certo si tratta di trasferirsi in Malesia, dall'altra parte del mondo. Quando ero ragazzetta facevo progetti per un buon lavoro, una casa ed una famiglia ma mai avrei immaginato, vista la situazione, di ringraziare di essere single senza figli e senza un mutuo sulle spalle e per questo avere la fortuna di poter partire.
Tanto per tornare all'articolo, una mia amica bravissima estetista come dipendente non è mai riuscita a guadagnare più di 900 euro al mese.
Adesso che sta in proprio fa i salti mortali per coprire tutte le spese del centro estetico e guadagna ancora di meno si fa un mazzo allucinante 6 giorni su 7 e non può prendere nessuno perchè non ha soldi per assumere.
La questione è sempre la stessa, se hai bei capitali da investire e se sei disposto ed hai la possibilità di assumerti il rischio dello start up dell'impresa allora lavori in proprio. Altrimenti coi soldi a prestitо le banche sono peggio degli strozzini e come dipendente nella maggior parte dei lavori lo stipendio è da morti di fame nonostante il bagaglio d'esperienza accumulato e questo perchè buona parte se lo mangia lo stato parassita.

Eloisa lunedì, 2 maggio 2016

R: R: Chiaro che i Giovani non li vogliono

> il fatto è che non vogliono nessuno. I "giovani" che dovrebbero essere quelli under 35 e non under 29 ma neppure gli adulti e quelli di cinquant'anni che perdono il lavoro...insomma il sistema lavorativo italiano è tale per cui se non sei paraculo raccomandato e non hai qualcuno che ti inserisce da qualche parte rischi di non lavorare mai. Anche essere imprenditori è difficile e richiede notevoli investimenti di denaro e poi le tasse ti distruggono...il nostro paese non può che finire nel peggiore dei modi perchè sa solo autodistruggersi.

eloisa lunedì, 2 maggio 2016

R: Chiaro che i Giovani non li vogliono

> Devi essere :- GIOVANE (sotto i 29 anni)- AVERE l'esperienza di un 60:enne
> - AVERE POCHE pretese
> - DEVI lavorare ..... MINIMO 8 ore al giorno (10-12) per 6 giorni/settimana
> - MEGLIO se i 200-300€ che Ti danno li prendi in "nero"
> - FERIE ? SCORDATELE ! Se le vuoi Te le prendi quando DICO IO oppure Te ne puoi stare a casa....tanto c'è la coda fuori che aspetta di lavorare.
> - QUANDO mi rompo le scatole o non riesco a pagarTi DEVI startene a casa.
> - Quando compi 30 anni Te ne devi andare via .... magari con lettera di licenziamento che hai firmato in bianco quando Ti ho preso in Azienda.
> ............ ITALIANISTAN !.........

Ali hussain domenica, 24 aprile 2016

Bologna

Mi voglio di lavorare per favore

n° 99
Mortadella lunedì, 25 aprile 2016

R: Bologna

> Mi voglio di lavorare per favore

Impara a parlare la nostra lingua, poi se ne riparlerà. Forse...

Chiudi
Aggiungi un commento a I lavori ben pagati che nessuno ha voglia di fare...
  • * Nome:
  • Indirizzo E-Mail:
  • Notifica automatica:
  • Sito personale:
  • * Titolo:
  • * Avatar:
  • * Commento:
  • * Trascrivi questo codice:
* campi obbligatori
Pagina 1 di 21:
1 2 3 4 5 6 > »

Ti è piaciuto questo articolo? Vuoi rimanere sempre aggiornato? ..

Seguici su Facebook Seguici su Twitter
Pagina generata il 2016.07.28 alle 17:10:24 sul server IP 10.9.10.102