I lavori ben pagati che nessuno ha voglia di fare

Sei alla ricerca di un lavoro? Ci sono molti settori che offrono molte opportunità e lavori pagati molto bene, ma dove si fa fatica a trovare personale. Scopri quali sono i lavori con più richieste

di Barbara Leone 5 maggio 2014
Tempo di crisi. Ed è difficile trovare lavoro. Ma è veramente così? Ci sono alcuni settori che offrono molte opportunità di lavoro, anche ben pagate, ma ai giovani non interessano. E così le aziende fanno fatica a trovare personale. Lavori spesso manuali e faticosi che però vengono pagati molto più di quanto potrebbe guadagnare un impiegato laureato. Ed allora perché non provare a confrontarsi con queste opportunità invece di lamentarsi che in Italia non c'è lavoro?

GUARDA ANCHE  Nel Cercalavoro oltre 1.000 offerte di lavoro sempre aggiornate

panettiereOvviamente non si tratta di lavori che si possono fare così da un giorno all'altro. E serve un po' di esperienza e manualità per diventare veramente bravi. Ma magari i giovani alla ricerca di un'occupazione potrebbero mettersi in gioco e decidere di diventare apprendisti, per imparare un mestiere (come si faceva una volta!) che veramente può farli guadagnare e di cui c'è molta richiesta nel mercato del lavoro. Senza aver pausa di sporcarsi le mani e di fare lavori in orari non "tradizionali".

FOCUS - Curriculum, guarda come si fa

Dagli artigiani ai cuochi, dai falegnami ai meccanici... sono svariati i settori in cui le aziende trovano molte difficoltà a selezionare nuovo personale. Ci sono aziende che arrivano ad assumere come consulenti esterni gli ex dipendenti che sono andati in pensione proprio perché non riescono a trovare nessuno che li sostituisca. Ed aziende che impiegano mesi e mesi prima di riuscire a trovare qualcuno qualificato a svolgere un particolare compito. 

FOCUS -
Come si fa la lettera di presentazione

Spesso con una laurea o un master in tasca si fa veramente fatica a trovare un lavoro adatto alle proprie competenze, ma si dimentica che ci sono molte professioni che possono dare soddisfazioni enormi. E magari riguardano settori che da alcune persone sono considerato solo dei semplici "hobby". Se sei alla ricerca di un lavoro serio e sei disposto ad imparare, scopri quali sono i lavori ben pagati che nessuno vuole fare. E potresti trovare quello giusto per te!

 
Caricamento in corso: attendere qualche istante...

209
Commenti

Pagina 1 di 12:
1 2 3 4 5 6 > »
Ercole lunedì, 18 agosto 2014

la grande bugia

esperienza di 30 anni nella falegnameria ,arredamento e serramenti ,ditemi le ditte che hanno bisogno di uno specializzato io non le trovo da 4 anni,tutti fanno tutto senza averne titolo e le paghe sono basse ........voi vivete in un altro mondo.

n° 58
Michele domenica, 17 agosto 2014

Senza esperienza non mi assumono.

e, lo devono proprio spiegare questa recensione.
Come mai mi dicono sono sempre vecchio per lavorare e in più non mi
fanno fare esperienza.
Se questo significa non volere lavorare non lo capisco.

n° 57
Cristian martedì, 8 luglio 2014

Ma quale lavoro, ma dove

ho 32 anni due diplomi di istituto superiore, uno di istituto alberghiero, e cerco lavoro come aiuto pasticcere, perchè non ho esperienza diretta, ma me la cavo molto bene. Le uniche proposte di lavoro mi arrivano dall'estero e alla fine farò davvero le valige per andarmene da questo schifo.

n° 56
Marco lunedì, 7 luglio 2014

gretolemen@tiscali.it

Il problema in “generale”,è che la maggior parte delle persone quando si PROPONGONO alle aziende,non si percepiscono come degli “esperti” nel risolvere un problema specifico,ma come “commodities” ossia persone che non sanno “differenziarsi” dalla concorrenza – i candidati-.

È logico che poi le aziende,scusate la volgarità “strizzano i coglioni” sul pagare meno i candidati,l’esperienza,o l’età,perché dipende che valore date al mercato,NON in base al tempo che passate a produrre.

Se ci fate caso son le stesse identiche “obiezioni” che fate voi quando dovete acquistare un prodotto/servizio (telefono,televisore ecc..) del tipo:

“PERCHÉ DEVO ACQUISTARE IL SUO PRODOTTO QUANDO IN UN ALTRO NEGOZIO HA LE STESSE FUNZIONI E COSTA MENO?”

Questo perché le aziende non sanno differenziarsi dalla concorrenza,stessa cosa per chi cerca lavoro.Ricordartevi che qualunque ruolo volete occupare formalmente all’interno di questa società:

AVVOCATO,INGEGNERE,IMPRENDITORE e ANCHE IL DIPENDENTE, dovrete imparare a fare una cosa e cioè “Vendere” che non significa quella cosa come molti pensano:

“avere la parlantina” “rompere i coglioni alla gente” “manipolare la gente”

quelle son cavolate alla PNL che usano i vari coach motivazionali alla ANTHONY ROBBINS, HARV EKER o le camminate sulle carbonelle,che servono per AUMENTARE l’AUTOSTIMA e LA CRESCITA PERSONALE ma non per vendere :) o che usando tecniche ipnotiche,inducono una persona ad acquistare ecc..!

VENDERE SIGNIFICA SAPER RISOLVERE UN DETERMINATO PROBLEMA O UN BISOGNO SPECIFICO IN CAMBIO DI DENARO STOP.

Anche il dipendente è un venditore.Semplicemente è uno scarso venditore che vende un servizio (il lavoro operaio) ed ha uno scarso valore ed è facilmente sostituibile! I Candidati la prima domanda che dovrebbero fare ai loro interlocutori è

“COME POSSO AIUTARLA A RISOLVERE IL PROBLEMA IN AZIENDA”?

NON: “Eh ma quanto mi date” “eh ma quanti giorni di ferie ho” “tredisima,quattordicesima”

Cose che per il momento non c’entrano un cazzo per il momento!

E’ lo stesso identico errore che fanno moltissimi imprendidioti italiani! Non si percepiscono come persone che vogliono “aiutare” veramente i loro clienti ma come zecche parassite che succhiano il sangue alle persone.

Non fraintendetemi NON mi riferisco a tutti gli imprenditori,ma ad una certa categoria di persone!

n° 55
maurizio venerdì, 25 luglio 2014

R: gretolemen@tiscali.it

hai ragione, bella analisi e molto realistica, non sarà per tutti così ma ciò che hai scritto è vero.
ciao

Luigi venerdì, 25 luglio 2014

R: R: gretolemen@tiscali.it

> hai ragione, bella analisi e molto realistica, non sarà per tutti così ma ciò che hai scritto è vero.
> ciao

dariof mercoledì, 28 maggio 2014

matematica..altro che lettere

la verità e che se volete lavorare dovete studiare facoltà coi controcoglioni come matematica.
Da me a matematica zero disoccupazione. Una laurea che crea il 100 percento di occupati..

n° 54
davuide lunedì, 16 giugno 2014

R: matematica..altro che lettere

ahahahahahahahahahahahahahahahahahahha xd xd xd xd

beato te che ci credi amico mio, viva l'ignoranza xd

@davuide lunedì, 16 giugno 2014

R: R: matematica..altro che lettere

> ahahahahahahahahahahahahahahahahahahha xd xd xd xd
>
> beato te che ci credi amico mio, viva l'ignoranza xd

Ciao davuide, ovviamente non potevi saperlo ma quello a cui stai rispondendo è solo un povero bimbominchia che si diverte (pensa te che pena..) a scrivere su tutte le pagine di questi sito per studenti che parlano di lavoro commenti in cui fingendosi 100 persone diverse consiglia questa o quell'altra facoltà in cui la disoccupazione magicamente non esiste... E' solo un miserevole miserabile che va compatito, la sua vita dev'essere davvero triste e vuota perché si sia ridotto a far questo per divertirsi. Ciao

Chiudi
Aggiungi un commento a I lavori ben pagati che nessuno ha voglia di fare...
  • * Nome:
  • Indirizzo E-Mail:
  • Notifica automatica:
  • Sito personale:
  • * Titolo:
  • * Avatar:
  • * Commento:
  • * Trascrivi questo codice:
* campi obbligatori
Pagina 1 di 12:
1 2 3 4 5 6 > »

Ti è piaciuto questo articolo? Vuoi rimanere sempre aggiornato? ..

Seguici su Facebook Seguici su Twitter Iscriviti alla newsletter
Pagina generata il 2014.08.21 alle 20:36:33 sul server IP 10.9.10.228