Università ed Enti di Ricerca: per le donne è più difficile fare carriera

Il Ministro per le Pari Opportunità, Mara Carfagna, spiega gli interventi del governo per aiutare le donne che vogliono affermarsi nei settori dove ancora prevalgono gli uomini

di Barbara Leone 30 maggio 2011
Mara Carfagna, Ministro per le Pari Opportunità, ha dichiarato all'Adnkronos, che le donne hanno difficoltà a fare carriera nell'università e negli Enti di ricerca, anche se sono in possesso di ottime qualifiche: "Nel mondo dell'università e degli istituti pubblici di ricerca le donne fanno ancora fatica ad emergere, incontrano più difficoltà che in altri settori della nostra società ed economia. Frequenti i casi di ricercatrici o studiose con curricula invidiabili ma che difficilmente sono Presidi, Rettori o ricoprono altri posti chiave. Ciò dimostra che le donne vengono ancora oggi penalizzate nel corso delle loro carriere". Per cercare di contrastare questa tendenza, il Ministro ha ricordato che il suo dicastero "ha promosso tre distinti progetti per favorire le donne che intraprendono questo percorso professionale".

mara_carfagnaSecondo il Ministro, infatti, è necessario fare qualcosa per dare alle donne le stesse opportunità che hanno gli uomini in questi settori: "Siamo voluti intervenire in maniera decisa con tre progetti finanziati dalla Commissione Ue, realizzati con il Ministro dell'Istruzione e della Ricerca, Mariastella Gelmini, in partenariato con Università ed enti di ricerca provenienti da Europa, Nord America e Oceania. I progetti hanno consentito l'apertura di un tavolo di lavoro che ha prodotto importanti proposte destinate a fondare politiche volte, nel giro di pochi anni, a recuperare il gap con gli altri Paesi europei ed utilizzare finanziamenti dell'Unione Europea a questo scopo".

Il Ministro ha poi spiegato che "quello dell'empowerment femminile è un tema così decisivo per la nostra economia che abbiamo voluto inserire questi interventi, per la prima volta, all'interno del Piano Nazionale di riforma Europa 2020 e nel contributo italiano al Quadro Strategico Comune per il finanziamento della Ricerca e dell'Innovazione in Europa". Inoltre per aiutare le donne che "devono conciliare vita professionale e famiglia, il governo ha deciso di investire molte risorse per potenziare i servizi e rendere più flessibili gli orari. Vanno in questa direzione l'accordo per la Conciliazione e la flessibilizzazione degli orari di lavoro, attraverso il part time o il telelavoro, siglato dal ministro del Lavoro e politiche Sociali Maurizio Sacconi con le parti sociali e l'investimento di 40 milioni di euro del Dipartimento per le Pari Opportunità per il potenziamento dei servizi di cura e per l'infanzia".

Tu che ne pensi? La carriera universitaria è veramente così difficile per le donne?
Caricamento in corso: attendere qualche istante...

4
Commenti

Letizia B mercoledì, 8 giugno 2011

Parole politicamente scorrette

Nelle parole del ministro c'è un fondo di verità ma è pure vero che molte donne che intraprendono la carriera all'interno degli atenei, sanno come fare per raggiungere i loro scopi.Usano le loro "armi segrete" ma farebbero bene,per evitare di perdere la loro dignità,tenere nascoste queste armi per altri "scopi".La donna è furba,capace di sfruttare le situazioni a suo favore con qualsiasi subdolo mezzo..Il ministro,dovrebbe ben sapere queste cose perchè proviene da un mondo quello dello spettacolo ben peggiore degli ambienti universitari ma adesso deve ragionare, parlare e vedere le cose da "ministro" delle pari opportunità,da ministro del politicamente corretto.Ma tutto questo è "politicamente scorretto"

n° 2
Pierpaolo mercoledì, 1 giugno 2011

Bah... io invece penso che...

...di sicuro per certe donne non sembra essere difficile fare carriera al governo.

n° 1
omo venerdì, 3 giugno 2011

R: Bah... io invece penso che...

...se dovessimo dirla tutta, per certe donne non è difficile nemmeno fare carriera all' Università..

Paola mercoledì, 1 giugno 2011

R: Bah... io invece penso che...

> ...di sicuro per certe donne non sembra essere difficile fare carriera al governo.
E da quel che è accaduto 2 giorni fa pare proprio che il popolo italiano l'abbia capita...

Chiudi
Aggiungi un commento a Università ed Enti di Ricerca: per le donne è più difficile fare carriera...
  • * Nome:
  • Indirizzo E-Mail:
  • Notifica automatica:
  • Sito personale:
  • * Titolo:
  • * Avatar:
  • * Commento:
  • * Trascrivi questo codice:
* campi obbligatori

Ti è piaciuto questo articolo? Vuoi rimanere sempre aggiornato? ..

Seguici su Facebook Seguici su Twitter Iscriviti alla newsletter
Pagina generata il 2014.09.03 alle 09:01:14 sul server IP 10.9.10.229