Lavoro: la classifica dei diplomati introvabili

Di Valeria Roscioni.

Le aziende li cercano ma non li trovano. Ecco quali sono i diplomati in possesso di competenze piuttosto rare

Per la legge della domanda e dell’offerta quando si cerca un lavoro è sempre meglio rientrare in quel piccolo gruppo ristretto per cui la prima è maggiore della seconda. Per questo essere uno dei “diplomati introvabili” significa assicurarsi, almeno sulla carta, una buona posizione almeno tanto quanto coloro che rientrano nei diplomati più richiesti dalle aziende.

I DIPLOMI CHE TI FANNO TROVARE LAVORO: LA CLASSIFICA

Per capire bene la differenza che passa tra queste due categorie basta considerare che i diplomati introvabili sono quelle persone che idealmente sarebbero perfette per ricoprire un determinato ruolo, ma che le aziende non riescono a rintracciare o perché effettivamente solo in pochi hanno quel titolo di studi, o perché coloro che lo hanno conseguito non si rivelano formati in maniera adeguata. Altrimenti detto: per essere un diplomato introvabile d.o.c. non solo devi effettivamente avere un diploma “raro” ma devi anche essere più che preparato.

Dato che quest’anno, stando al rapporto Excelsior, sono circa ventimila i profili difficili da reperire, lo sforzo può decisamente essere considerato un buon investimento. Ecco la classifica completa