Lavoro: il Parlamento Europeo cerca 110 autisti a 1900 euro al mese

Di Chiara Casalin.

Sono disponibili 110 posti di lavoro per autisti al Parlamento Europeo. Ecco i dettagli su questa opportunità

LAVORO IN EUROPA

Si è aperta una nuova occasione di lavoro presso le istituzioni europee. L’apposito ufficio di selezione del personale ha pubblicato infatti un bando per la selezione di 110 autisti per il Parlamento Europeo. I candidati selezionati avranno principalmente il compito di trasportare personalità e funzionari, visitatori esterni, beni e documenti e corrispondenza per conto del Parlamento.
Il lavoro si svolgerà principalmente a Bruxelles ma sono previsti spostamenti anche a Lussemburgo, Strasburgo e in paesi esteri.
Chi riuscirà ad ottenere uno dei posti disponibili sarà assunto con un contratto di lavoro di un anno, rinnovabile, e percepirà uno stipendio base di 1907,24 euro al mese a cui si potranno aggiungere eventuali assegni ed indennità.

Focus: Offerte di lavoro e stage

I REQUISITI

Per partecipare alle selezioni occorre:
- avere la cittadinanza di uno degli Stati membri dell’UE
- godere dei diritti civili
- essere in regola con eventuali obblighi militari
- avere completato la scuola dell’obbligo
- avere una patente di categoria B valida
- avere un’ottima conoscenza di una delle 24 lingue europee (tra le quali c’è l’italiano) e una conoscenza soddisfacente (almeno a livello B2) del francese, dell’inglese o del tedesco.
- avere un’esperienza professionale di almeno due anni come autista nel trasporto di persone
- offrire le garanzie di moralità richieste per ricoprire il ruolo
- soddisfare i requisiti fisici per l’esercizio dei compiti
- essere rigorosi, precisi, puntali, disponibili e flessibili.
- avere buone doti comunicative, relazionali, di diplomazia e discrezione

Tirocini retribuiti al Parlamento Europeo

COME CANDIDARSI

Volete partecipare alle selezioni? Allora leggete attentamente il bando per 110 autisti del Parlamento Europeo, visitate la pagina dedicata a questa opportuntià di lavoro, e inoltrate la vostra candidatura online, registrandovi sul sito di EPSO e seguendo le istruzioni, entro le ore 12.00 del 18 maggio 2016.
Per maggiori informazioni cliccate qui.