Laureati, l'Italia è ultima in Europa

Di Tommaso Caldarelli.

Laureati, l'Italia è la peggiore d'Europa: i dati di Eurostat. Solo il 21% dei giovani ha un titolo di studio superiore

L'Italia è ultima in Europa per quanto riguarda i laureati: soltanto il 21% dei giovani fra i 30 e i 34 anni ha un titolo di studio superiore. Siamo letteralmente ultimi fra i paesi europei, sotto paesi che hanno una storia ben differente e un tasso di sviluppo ben inferiore del nostro: Romania, Grecia, Portogallo e Slovacchia sono sopra il nostro paese, pur avendo economie molto più deboli della nostra.

UNIVERSITA', ECCO LE NEWS -->>

I DATI - I dati di Eurostat, agenzia di statistica europea, dimostrano secondo l'Ansa che "in Italia nel 2012 appena il 21,7% di chi comincia l'universita' ha completato gli studi e si e' laureato entro i 34 anni: ci e' riuscito il 26,3% delle donne e solo il 17,2% degli uomini", il che assegna dunque alle donne italiane un buon primato sui maschi. Nel 2010 la Romania era la maglia nera d'Europa, ma in soli 3 anni è riuscita a recuperare il divario e ci ha superato, assegnandoci il non invidabile ultimo posto nell'intera area europea.

LAUREATI E DISOCCUPATI, ECCO I GIOVANI ITALIANI -->>

GLI OBIETTIVI - Eurostat ricorda che l'Europa si è data degli obiettivi, ovvero raggiungere il 40% di giovani laureati entro il 2020. A superare questa quota sono per ora Gran Bretagna 47,1%, la Francia col 43,6% e la Spagna col 43,1%. La Polonia è vicina col 39,1%, mentre la Germania è al 31,9%; guida nettamente la classifica l'Irlanda con oltre il 50% di giovani laureati. Per mettersi a pari con gli obiettivi europei l'Italia dovrebbe sostanzialmente raddoppiare il suo numero di laureati entro 7 anni. Ci riuscirà?