Ingegneria - II parte

Le informazioni sulla facoltà di Architettura dell'Università degli Studi dell'Aquila

di Redazione Studenti 11 ottobre 2007
La maggior parte è riuscita a sostenere solo la metà degli esami presenti nel piano di studio. Bisogna chiedersi dove si è sbagliato! Innanzitutto i corsi da seguire ogni semestre erano troppi. Quindi un primo ripensamento è da farsi in riferimento alla ripartizione dei corsi. Secondo poi, ci sono delle materie che necessitano di un background di conoscenze, e invece sono state seguite in contemporanea ai corsi che avrebbero dovuto garantire proprio quel bagaglio culturale di base.

Lo studente dovrebbe seguire un corretto iter di crescita formativa e culturale; tale crescita non può <>. Si pone infine l'attenzione sul problema centrale: i programmi dei corsi. E' necessario tenere presente l'obiettivo della Laurea nella Riforma Universitaria: "Il corso di Laurea ha l'obiettivo di assicurare allo studente una adeguata padronanza dei metodi e contenuti specifici generali nonché l'acquisizione di specifiche conoscenze professionali."(art.3,comma 4, D.M. 509/99) New.

L'anno accademico è stato suddiviso in tre "quadrimestri", in modo tale da consentire un più fluido alternarsi di periodi di lezione e periodi in cui sostenere le prove di esame.
Inoltre questa strutturazione tiene conto delle propedeuticità delle conoscenze e della impossibilità da parte di un neo-iscritto di ingerire e digerire corsi compattati (es. Analisi matematica e Fisica generale).

Organizzazione
Gli insegnamenti sono articolati in moduli; un insegnamento può essere costituito da uno o più moduli integrati. Le ore di lezione associate ad un modulo sono stabilite dal numero di crediti attribuito al modulo stesso. La Facoltà, in funzione della tipologia delle forme didattiche, ha deliberato la seguente equivalenza (dove CFU significa Credito Formativo Universitario): 1 CFU = 9 ore di lezione; 1 CFU = 12 ore di esercitazione; 1 CFU = 16 ore di laboratorio; 1 CFU = 25 ore di visite didattiche. Calendario.

E' in via di approvazione ma teoricamente dovrebbe essere il seguente: I quadrimestre: Lezioni dal 1 ottobre al 7 dicembre; Esami dall'8 dicembre al 22 dicembre (2 appelli) e dal 7 gennaio al 13 gennaio (1 appello); II quadrimestre: Lezioni dal 14 gennaio al 16 marzo; Esami dal 16 marzo al 14 aprile (2 appelli); III quadrimestre: Lezioni dal 15 aprile al 15 giugno; Esami dal 16 giugno al 30 luglio (2 appelli). Il mese di settembre fungerà da sessione di recupero e sono previsti due appelli. Consigli. Sarebbe meglio seguire le lezioni, studiacchiare passo passo per quanto è nelle proprie possibilità e sostenere gli esami con esito positivo; la strutturazione in quadrimestri permette sì una razionalizzazione dei tempi di studio e dei tempi riservati agli esami ma il ritmo da sostenere sarà frenetico: cercate di rimanere sui binari e soprattutto cercate di studiare in gruppo, è meno faticoso e più stimolante dal punto di vista critico.

<< Ingegneria - I parte <<
Caricamento in corso: attendere qualche istante...

0
Commenti

Chiudi
Aggiungi un commento a Ingegneria - II parte...
  • * Nome:
  • Indirizzo E-Mail:
  • Notifica automatica:
  • Sito personale:
  • * Titolo:
  • * Avatar:
  • * Commento:
  • * Trascrivi questo codice:
* campi obbligatori

Ti è piaciuto questo articolo? Vuoi rimanere sempre aggiornato?

Seguici su Facebook Seguici su Twitter Iscriviti alla newsletter
Pagina generata il 2014.10.26 alle 10:25:52 sul server IP 10.9.10.103