Jobs Act e Articolo 18, cosa cambia con la riforma del lavoro

Di Chiara Casalin.

La riforma del lavoro del governo Renzi procede. Ecco cosa cambia per licenziamenti con il superamento dell'articolo 18

ARTICOLO 18 RIFORMA LAVORO – In questi giorni si sta parlando molto della riforma del mercato del lavoro e in particolare del superamento dell’articolo 18. Brevemente, l’articolo 18 dello Statuto dei lavoratori del 1970 è l’articolo che tutela il lavoratore nel caso di licenziamento senza giusta causa, cioè nel caso il licenziamento avvenga senza la comunicazione dei motivi, oppure sia ingiustificato o discriminatorio. Secondo l’articolo 18, nel caso il giudice del lavoro giudichi il licenziamento del lavoratore illegittimo, l’azienda con più di 15 dipendenti è obbligata a reintegrare il lavoratore e a risarcire il danno con un indennizzo.
Cosa sta cambiando ora con la riforma del mercato del lavoro?

il Jobs Act spiegato facile. Lo schema con tutte le novità

SUPERAMENTO ARTICOLO 18 – Con l’emendamento al Jobs Act, che ha ricevuto l’ok da parte della Commissione Lavoro del Senato e che la settimana prossima andrà in Aula, c’è la proposta di superare l’articolo 18 per i neoassunti a tempo indeterminato, per i quali invece si propone la forma del “contratto a tempo indeterminato a tutele crescenti in relazione all’anzianità di servizio”. È probabile quindi che in caso di licenziamento illegittimo non ci sarà più l’obbligo di reintegro del lavoratore (a meno che il licenziamento sia avvenuto per motivi discriminatori), ma sarà previsto solo un indennizzo economico proporzionato all’anzianità aziendale, cioè a seconda di quanto tempo il lavoratore ha lavorato al suo interno con il contratto a tempo indeterminato.

Focus: Annunci di lavoro, come scegliere quelli giusti

JOBS ACT, ARTICOLO 18 – Per sapere cosa accadrà concretamente riguardo alle tutele per i neoassunti occorrerà aspettare il testo finale e i decreti attuativi. Intanto la discussione fra le forze politiche si infiamma e i sindacati si stanno mobilitando e non escludono uno sciopero.
Per capirne di più, qui sotto potete vedere alcune infografiche che sintetizzano i cambiamenti in atto con il Jobs Act riguardo all’articolo 18 dello Statuto dei Lavoratori.