"Contro l'educazione spartana": traduzione guidata di Isocrate

Di Redazione Studenti.

Impara a tradurre dal greco con le guide di Studenti.it: un altro brano tratto dal Panatenaico di Isocrate analizzato e spiegato

Legenda
Proposizione principale
Participio
Congiunzione

Verbo = indicato con una sottolineatura
Soggetto =  indicato con doppia sottolineatura
Inizio di una nuova proposizione = viene indicato con  //

Contro l'educazione spartana (Panatenaico, 211 - 212)
Isocrate: dal Panatenaico

TUTOR DI GRECO GRATIS, vai nel forum click >>

Primo Periodo
Isocrate: dal Panatenaico

Isocrate: dal Panatenaicoproposizione principale. Non presenta particolari problemi poiché vi è un soggetto, , il verbo e un complemento oggetto,

1) letto, giaciglio; 2) luoghi per dormire, alloggiamenti; 3) covo (di animali); 4) dimora, sede.
Per una scelta giusta, bisogna contestualizzare il brano: Isocrate sta parlando dell’educazione dei giovani spartani. Ci si aspetta che in un liceo, si sappia che sin da piccolini gli spartani venivano sottratti alle famiglie e portati in delle caserme dove venivano addestrati a diventare Opliti. La scelta più giusta potrebbe essere dunque il senso generale di luoghi per dormire e alloggiamenti.


qui abbiamo una relativa introdotta dalla preposizione il genitivo del pronome .
genitivo equivale ad un complemento di compagnia = con quelli che
congiuntivo 
 cong. aor. pass. III persona plurale da  -» indica eventualità o iterazione e in unione con un pronome o un avverbio relativo conferisce alla frase un valore ipotetico (relativa ipotetica)
contrapposizione: a parole...a fatti
participio sostantivato caso genitivo plurale del verbo di quelli che abitano nei campi.

APPROFONDIMENTI DIDATTICI DI LETTERATURA GRECA click >>

Possiamo dunque tradurre questa frase:

Questi (gli Spartani) ogni giorno mandano fuori dagli alloggiamenti i fanciulli, con chi essi vogliano, a parole per la caccia, nei fatti per rapina di quelli che abitano nei campi;

IMPORTANTE: Per migliorare la forma possiamo rendere i complementi (caccia) ... (rapina) con degli infiniti: a parole per cacciare, nei fatti per rapinare quelli che abitano nei campi

Secondo periodo

proposizione principale. è un complemento di tempo, dove il pronome relativo si riferisce al momento in cui i ragazza sono a caccia. Sarà da tradurre durante questa
(uscita, incursione)
. Il verbo  alla terza singolare può avere valore impersonale con il significato di accade.


Sono oggettive rette da   Il costrutto è quello dell'accusativo + infinito

GRAMMATICA click >>

notare la contrapposizione. E' tipica dello stile di Isocrate
participio aoristo passivo sostantivato acc. plur. da quelli che erano stati catturati
pagare tasse/riscatto

ancora participi sostantivati. viene da ed è un part. aor. pass. che regge l'infinito aoristo da restare nascosto

proposizione temporale con congiuntivo : esprime fatti eventuali o ripetuti
espressione idiomatica: vuol dire pagare le imposte, ma poiché ad Atene la classificazione  sociale basata sugli averi  vuol dire appartenere a (letteralmente pagare le imposte di...) = appartenere agli uomini > diventare uomini

proposizione ipotetica eventuale introdotta da congiuntivo
dativo plurale da usi, costumi, modo d'agire
proposizione relativa


Possiamo dunque tradurre questo periodo:

durante questa (incursione) accade che quelli che sono stati catturati pagano un’imposta e ricevono bastonate, invece quelli che hanno arrecato maggiormente il danno e che sono stati in grado di restare nascosti sono tenuti in considerazione tra i ragazzi più degli altri, e quando diventano uomini, qualora persistano nelle loro abitudini in cui si esercitarono sin da ragazzi (lett: essendo fanciulli), subito accedono alle più alte cariche.


Terzo periodo

- E' una interrogativa indiretta di facile traduzione.
Dunque che cosa c’è di bello o di degno tra tali azioni, invece non è degno di vergogna?


la proposizione principale, l’interrogativa indiretta regge la soggettiva (accusativo + infinito)

soggetto di 
participi sostantivati compl. oggetto del verbo

Traduzione:

Come allora si può   non ritenere stolti coloro che lodano questi (ragazzi) che sono tanto lontani dalle leggi comuni e che non conoscono né le stesse né quelle presso i Greci e presso i barbari?



Visualizza questa traduzione guidata in formato.pdf

VERSIONI GUIDATE DI GRECO dai principali autori click >>