Iscrizioni scuola 2016: ultimo giorno a disposizione

Di Chiara Casalin.

Iscrizioni scuola online: il tempo per iscriversi alle superiori, medie e alla scuola primaria sta per scadere. Ecco entro che ora ci si può iscrivere

ISCRIZIONI SCUOLA 2016

Scade oggi, lunedì 22 febbraio, alle ore 20.00, il tempo per iscriversi online alle scuole superiori, medie e primarie statali (e a quelle paritarie che hanno aderito) e ai Centri di Formazione Professionale. Dalle otto di stasera la procedura online verrà chiusa definitivamente, quindi chi non ha ancora presentato la domanda di iscrizione alle scuole non può più rimandare.
Vediamo insieme quali sono le informazioni utili per portare a termine l’iscrizione a suola online.

Focus: Orientamento scuola media: quale scuola superiore scegliere

ISCRIZIONI SCUOLA ONLINE 2016

Iniziamo col ricordare che le iscrizioni vanno presentate attraverso l’apposito portale online: www.istruzione.it/iscrizionionline.

La procedura prevede due fasi:

- Prima fase: i genitori degli studenti che devono iscriversi alla classe prima della scuola primaria, della scuola media o delle superiori devono registrarsi sul sito per avere le credenziali d’accesso (username e password).

- Seconda fase: dopo essersi registrati si può accedere al sito, cliccare sulla voce “Presenta nuova domanda di iscrizione” e inserire il codice identificativo della scuola che vi interessa (il codice si può trovare tramite il sito Scuola in chiaro), dopodiché si potrà compilare il modulo di iscrizione, controllarlo e inoltrarlo alla scuola.
Una volta che la domanda di iscrizione è stata inoltrata, l’unico modo per modificarla è quello di contattare direttamente l’istituto scolastico a cui è stata inviata.

Calendario scolastico 2015/2016: le vacanze di Pasqua e ultimo giorno di scuola

ISCRIZIONE SCUOLA

Terminate queste due fasi potrete seguire l’iter della domanda accedendo al portale del Miur o seguendo gli aggiornamenti che vi saranno inviati via mail.
Per maggiori informazioni sulla procedura d’iscrizione leggete le istruzioni del Miur.