Iscrizioni scuola: proroga per le zone terremotate

Di Chiara Casalin.

Il Miur ha stabilito una proroga per le iscrizioni a scuola nei comuni colpiti dal terremoto e dall’ondata di maltempo. Ecco le nuove scadenze

ISCRIZIONI SCUOLA

Alle ore 20.00 di lunedì 6 febbraio si chiuderà ufficialmente la procedura online per presentare le domande d’iscrizione alle classi prime della scuola prima, delle medie e delle scuole superiori. Viste le difficoltà e i disagi creati dalle scosse di terremoto e dalle nevicate delle ultime settimane, però, il Ministero dell’Istruzione ha deciso di venire incontro alle famiglie e alle scuole delle Regioni italiane colpite da questi eventi, prorogando la scadenza per portare a termine le iscrizioni a scuola.

ISCRIZIONI SCUOLA 2017 NUOVA SCADENZA

Iscrizioni scuola: proroga della scadenza
Iscrizioni scuola: proroga della scadenza — Fonte: istock

Secondo quanto si legge in un comunicato stampa diffuso dal Miur e in una circolare inviata alle scuole interessate, infatti, ci sarà una nuova finestra di tempo per effettuale le iscrizioni.
Potranno sfruttare questo nuovo arco temporale - che si estende dal 13 febbraio al 7 marzo 2017 - le famiglie dei comuni dell’Abruzzo, del Lazio, dell’Umbria e delle Marche coinvolti dal terremoto e le province dell’Abruzzo colpite dal maltempo.

DEROGA ALLE PRESENZE SCOLASTICHE

Nello stesso comunicato il Ministero ha annunciato anche un altro fatto moto importante: il Consiglio dei Ministri ha approvato un provvedimento che permetterà agli studenti di queste zone di non perdere l’anno nonostante il grande numero di giorni di chiusura delle scuole. Normalmente, infatti, l’anno scolastico deve prevedere almeno 200 giorni di lezione per essere valido, cosa divenuta impossibile a causa del sisma e delle abbondantissime nevicate che hanno bloccato intere città e paesi. Con la nuova norma, invece, l’anno scolastico sarà considerato valido anche con meno di 200 giorni di attività didattica. Inoltre, gli studenti potranno essere ammessi agli scrutini finali, all’esame di terza media e a quello di maturità anche se hanno frequentato meno di tre quarti dell'orario di lezione annuale.
Questa notizia fa tirare un sospiro di sollievo ai ragazzi del Centro Italia, già provati dai terribili eventi dei mesi scorsi, che avevano paura di dover ripetere l’anno scolastico.
Per saperne di più leggi il testo completo del comunicato stampa del Miur.

Documento del Miur: Circolare riapertura iscrizioni a scuola 2017