Iscrizioni online, il sito del Miur a rischio intasamento

Di Tommaso Caldarelli.

Il ministero: "Fate con calma perché non c'è fretta"

Iscrizioni online, il sito per le procedure digitali di immatricolazione alle scuole pubbliche italiane di ogni ordine e grado ha aperto i battenti e già al ministero hanno paura e avvertono: fate piano, senza fretta, perché il sito rischia di intasarsi e di collassare. D'altronde, spiegano da Viale Trastevere, il tempo non manca e dunque non c'è alcuna necessità di correre oltremodo.

ISCRIZIONI ONLINE, LE NEWS

NESSUNA FRETTA - Non solo, spiegano dal ministero, iscriversi prima di qualcun altro non porta ad alcun vantaggio particolare né a diritti di priorità. Infatti il sistema è organizzato per garantire una corsia preferenziale ad alcuni alunni sulla base di criteri che vengono definiti "di ragionevolezza": "La vicinanza dell’alunno alla scuola o particolari impegni lavorativi dei genitori", e non il semplice fatto di essersi iscritti prima di qualcun altro. In questo senso la corsa all'iscrizione non porta alcun reale giovamento.

ISCRIZIONI A SCUOLA, REGISTRAZIONI APERTE

SERVIZIO SEMPRE ATTIVO - Sopratutto considerando che, ribadisce il Quotidiano Nazionale, "il servizio sarà attivo, fino a fine febbraio, 24 ore su 24 tutti i giorni della settimana e consentirà a tutti l’iscrizione on line, obbligatoria e prevista per legge". Il percorso, spiega il ministero, è stato ulteriormente facilitato con l'aggiunta di alcune slides esplicative: "È possibile anche scaricare una brochure dove viene spiegato, step dopo step, il percorso da seguire. La medesima brochure è disponibile, in forma cartacea, nelle scuole"