Insegnare l'italiano negli Stati Uniti

Di Andrea Maggiolo.

Eurocultura propone gli indirizzi di alcune istituzioni scolastiche (dalle materne alle università) dove è praticato l'insegnamento della lingua italiana, ma presso cui ci si può candidare anche per l'insegnamento di altre materie

Eurocultura, attraverso la newsletter Muoversi che raccoglie le più interessanti opportunità lavorative in tutto il mondo, segnala una nuova chance oltreoceano. Oltre che Paesi europei come Regno Unito e Germania, anche gli Stati Uniti soffrono di carenza di insegnanti. Perciò vi si trovano interessanti posti liberi, disponibili anche agli stranieri. Secondo l'uso americano, le candidature per posti di insegnante, da inviare alle singole scuole, devono essere così composte:
- lettera di presentazione
- CV
- copie originali e tradotte in inglese dei titoli di studio
- tre referenze (con nome e indirizzo) in cui si presentano le abilità nell’insegnamento, le qualifiche e il comportamento professionale del candidato.

Tra i titoli, le "credentials", ritenuti necessari dagli americani ci sono quelli ottenuti negli States, Master's o PhD, presso scuole professionali e dedicati all'insegnamento. Spesso non sono sufficienti la laurea e l'abilitazione conseguite in Italia, di cui comunque ci si deve far riconoscere l'equipollenza. Requisito essenziale per l'insegnamento è l'ottima conoscenza della lingua inglese. Qui di seguito gli indirizzi di alcune istituzioni scolastiche (dalle materne alle università) dove è praticato l'insegnamento della lingua italiana, ma presso cui ci si può candidare anche per l'insegnamento di altre materie:

- Columbia University, New York: www.columbia.edu
- Cornell University, Ithaca, New York: www.cornell.edu
- New York University: www.nyu.edu
- Stony Brook University, New York: www.sunysb.edu
- Fairfax, Virginia. George Mason University, Department of Modern and Classical Languages. Dr. Kristina Olson, Italian Language Program Coordinator: www.gmu.edu, kolson4@gmu.edu
- New Haven, Connecticut. Southern Connecticut State University, Department of Foreign Languages. Dr. Pina Palma: www.southernct.edu, palmag1@southernct.edu
- Lewisburg, Pennsylvania. Bucknell University, Dept. of Foreign Language Programs. Prof. Bernhard Kuhn: www.bucknell.edu/jobs, bkuhn@bucknell.edu
- New Rochelle, New York. Iona College, Department of Foreign Languages. Thomas Mussio, Chair of Foreign Languages: www.iona.edu, tmussio@iona.edu
- Oceanside, California. MiraCosta College, International Languages Department: www.miracosta.edu
- Tampa, Florida. University of South Florida, College of Arts and Sciences: www.usf.edu, patrizia.latrecchia@cas.usf.edu
- Washington, D.C. Catholic University of America, Department of Modern Languages and Literatures: www.cua.edu, lucamante@cua.edu
- Atlanta, Georgia. Kennesaw State University, Department of Foreign Languages: www.kennesaw.edu, fsantini@kennesaw.edu
- Waterville, Maine. Colby College: www.colby.edu, hr@colby.edu
- New York. Scuola bilingue, riconosciuta dal Governo italiano, dalla materna al liceo: www.lascuoladitalia.org, secretary@lascuoladitalia.org
- Miami, Florida. Liceo riconosciuto dal Governo italiano: http://ischs.dadeschools.net/, aalvarez-arimon@dadeschools.net
- Los Angeles, California. Associazione non profit per l’insegnamento dell'italiano: www.fondazione-italia.org, info@fondazione-italia.org
- New York. Scuola internazionale delle Nazioni Unite (medie e superiori): www.unis.org, unis@unis.org
- Boston, Massachusetts. Scuola elementare e media: www.cpsd.us/KLO/, kconway@cpsd.us

Chi vuole tentare la strada dell’insegnamento negli States, deve munirsi, innanzi tutto, di un visto specifico, il J-1 (Cultural Exchange) che consente di insegnare nelle scuole americane. Una delle strutture autorizzate dal Governo Americano a fornirlo è l'Amity Institute di San Diego (www.amity.org), che si occupa anche di stagisti e trova famiglie ospitanti.

Fonte:www.eurocultura.it