Ricorso Medicina: immatricolazioni in sovrannumero al via

Di Valeria Roscioni.

Immatricolazioni in sovrannumero: a che punto sono i ricorsi per il Test di Medicina? Intervista all’Avvocato Bonetti

RICORSO TEST MEDICINA 2014: IL PUNTO DELLA SITUAZIONE. Dopo le recenti sentenze del T.A.R. che ha sancito la riammissione di altre centinaia di studenti, la questione “Ricorso Test di Medicina” è tornata a far parlare di sé più che mai riaprendo non solo il dibattito sul numero chiuso, ma anche una serie di dubbi di tipo pratico legati alle immatricolazioni in sovrannumero. Proprio in merito a quest’ultimo punto e a varie indicazioni tecniche abbiamo chiesto informazione all’Avvocato dell’Udu Michele Bonetti.

Il Miur può ancora bloccare tutto? Leggi: Test Medicina: Il Ministro può fare ricorso?

TEST MEDICINA 2014: A che punto sono i ricorsi? (quanti devono ancora arrivare di fronte al giudice? I collettivi sono finiti?)
Avv. Bonetti: "Ad oggi, sono stati vinti i ricorsi collettivi e semicollettivi per circa 2500 studenti. Per gli altri ricorrenti, la causa verrà discussa nelle Camere di Consiglio del 25 settembre e del 9 e del 23 ottobre. Penso che in queste tre date tutti i collettivi dell’UDU saranno definiti, con particolare riferimento alla data del 9 ottobre ove sarà trattato il maggior numero di ricorsi. Ogni ricorrente ha già ricevuto o riceverà una e-mail da parte mia, nonché un sms da parte dell’UDU sulle informazioni riguardanti l’udienza. La mia scelta di andare allo scontro frontale, dopo la battuta di arresto avvenuta nelle Camere di Consiglio feriali del 4 e 5 agosto e che non aveva interessato i nostri ricorsi, è stata oggetto di aspre critiche prima del suo esito positivo. Nella convinzione della fondatezza delle nostre ragioni e dei nostri ricorsi, però, ho deciso che in quel momento fosse più necessario ottenere risposte celeri per i ragazzi che si devono immatricolare: un eventuale rinvio dell’UDU e dei suoi ricorsi avrebbe rappresentato un passo indietro tale da compromettere tutta la nostra battaglia. Ora che abbiamo nuovamente vinto, tutti quanti si potranno inserire nel solco delle nostre vittorie. Dunque, onore al merito di chi ha rischiato e di chi ci ha messo la faccia anche per gli altri".

RICORSO MEDICINA 2014: I ragazzi che hanno vinto il ricorso possono immatricolarsi?
Avv. Bonetti: "I ragazzi possono e devono immatricolarsi. Devo dire che, nonostante le dichiarazioni formali degli Atenei rilasciate agli organi di stampa lasciassero presagire una posizione poco disponibile all’immatricolazione, molte Università, nel concreto, si sono dimostrate più collaborative di quanto si possa immaginare; sul punto il merito va tutto all’UDU e ai suoi rappresentanti presenti da sempre in tutti gli organi di rappresentanza. Non posso che ammirare il lavoro dei ragazzi dell’UDU che stanno gestendo importanti numeri, occupandosi non solo degli aspetti materiali dell’immatricolazione, tra cui rinunce agli studi, trasferimenti anche dall’estero, riconoscimento esami etc, ma anche degli aspetti organizzativi e non secondari, come ad esempio i certificati e i protocolli delle condizioni igieniche. Mi sembra che si stia sulla strada giusta, quella in cui si riescono a coniugare gli ingressi dei soprannumerari con il rispetto delle regole e delle normative sanitarie. Aspetto non secondario è questo flusso di denaro che gli atenei incasseranno dalle immatricolazioni soprannumerarie, che va oltre il concetto dei requisiti minimi, e che dunque rappresenterà nuove risorse economiche per gli atenei, a parità di strutture."