Il viaggio della memoria verso Auschwitz

Di Valeria Roscioni.

Centotrenta studenti delle superiori sono partiti ieri per il Viaggio della Memoria. Un’esperienza di vita per non dimenticare

Centotrenta studenti e un solo obiettivo: non dimenticare. Il Viaggio della Memoria per i ragazzi che si sono distinti nella realizzazione di progetti dedicati alla Shoah è iniziato ieri, passerà per il ghetta di Cracovia e terminerà con la visita ad Auschwitz e a Birkenau che si terrà proprio nella giornata della Memoria (il 27 gennaio).

GIORNATA DELLA MEMORIA, LE NEWS E GLI EVENTI >>

"Sono certo che questo li aiuterà a crescere e a diventare cittadini migliori. Questo è quello che deve fare la nostra scuola” ha dichiarato il Ministro Profumo che ha voluto sottolineare che i ragazzi “che quest'anno partecipano in numero superiore rispetto allo scorso anno, sono consapevoli del significato del viaggio e del tema della memoria".

TEMA SVOLTO: La Shoah, per non dimenticare. CLICCA QUI >>

L’esperienza, organizzata dal Ministero dell'Istruzione e dall'Unione delle comunità ebraiche (Ucei) coinvolge alunni delle scuole superiori di Piemonte, Lazio, Calabria e Sicilia e prevede alcuni accompagnatori d’eccezione: Sami Modiano e le sorelle Tatiana e Andra Bucci, sopravvissuti al campo di sterminio di Auschwitz che racconteranno la loro esperienza.

TESINA SVOLTA SULLA SHOAH >>