Graduatoria medicina 2013: le regioni in cui è più difficile entrare

Di Valeria Roscioni.

Il Ministero ha reso noti i punteggi medi per risultare assegnati e prenotati in tutte le regioni d’Italia.

Graduatoria unica nazionale di medicina: davvero accorpare tutte le facoltà a numero chiuso d’Italia in un’unica classifica ha fatto sì che, almeno sulla carta, gli studenti avessero le stesse possibilità? Questo era lo scopo della nuova graduatoria nata anche per mettere a tacere tutte quelle polemiche dovute al fatto che, a parità di punteggio, uno studente poteva ritrovarsi escluso e un altro invece ammesso, semplicemente perché avevano sostenuto il test in atenei diversi.

La risposta a questa domanda, purtroppo, è ancora tutta da definire dato che non tutte le future matricole hanno effettivamente la possibilità di trasferirsi ovunque Italia pur di studiare medicina. Quel che è certo è che, dati resi noti dal Ministero della Pubblica Istruzione alla mano, in alcune regioni d’Italia per risultare assegnati occorreva avere un punteggio più alto, mentre in altre era sufficiente totalizzare decisamente meno.

GRADUATORIA MEDICINA, ARRIVA IL PRIMO SCORRIMENTO

Tenendo in considerazione proprio il punteggio medio comunicato dal Miur, abbiamo stilato la classifica di quelle in cui entrare è stato più difficile (riportando comunque, per conoscenza, anche il punteggio medio necessario per risultare “prenotati”). Ecco la classifica