GLOSSARIO DI RAGIONERIA

Di Micaela Bonito.

Sempre più parole e significati di ragioneria che iniziano con la lettera "c"



-A- B - C - D - E - F

· Profitti e perdite: vecchia denominazione del "conto economico".
· Temporaneo: qualsiasi conto acceso a costi e ricavi che, in quanto tale, viene chiuso alla fine di ciascun periodo amministrativo.

Conto corrente di corrispondenza: E' il contratto con cui la banca assume il mandato di compiere per conto del cliente e dietro il suo ordine pagamenti e riscossioni (di assegni, cambiali, fatture, imposte, bollette, ecc), fornendo quindi al cliente il cosiddetto servizio di cassa.

Contratto di società
: Contratto con il quale due o più persone conferiscono beni o servizi per l'esercizio in comune di un'attività economica allo scopo di dividerne gli utili.

Contratto di vendita
: Ha per oggetto il trasferimento della proprietà di un bene o di un diritto dietro il corrispettivo di un prezzo.

Controllata o affiliata
: Un'azienda sotto il controllo di un'altra azienda detta capogruppo.

Contributo:
Erogazione di una somma di denaro che va ad agevolare determinate situazioni.

· A fondo perduto: si intende l'erogazione di una somma di denaro che non va restituita: essa può essere destinata a finanziare le spese di avvio, quelle relative agli investimenti oppure alla gestione di un'iniziativa. Per spese di avvio si intendono soltanto quelle dovute per la costituzione della società; per spese d'investimento si intendono quelle relative ad una serie di beni mobili ed immobili (ad es. il terreno e le opere edilizie, gli allacciamenti, i macchinari e qualsiasi altro bene ad utilità pluriennale; per spese di gestione, infine, si intendono quelle relative a tutti quei beni, materiali e non, il cui costo incide sull'esercizio dell'anno e non è ammortizzabile in più anni, come ad esempio materie prime, semilavorati e prodotti finiti ecc.
· In conto canoni: è paragonabile a un contributo in conto interessi e si applica ad un contratto di locazione finanziaria; il suo effetto è quello di abbattere il costo dei canoni a carico del soggetto beneficiario.
· In conto capitale: consiste nel classico contributo "a fondo perduto". Viene normalmente calcolato in percentuale delle spese ammissibili e non è prevista alcuna restituzione di capitale o pagamento di interessi. Normalmente non sono necessarie garanzie, tranne i casi nei quali è prevista l'erogazione di un anticipo.
· In conto esercizio: corrisponde a un contributo in conto capitale, differendone solo per quanto riguarda l'imposizione fiscale alla quale viene assoggettato. In questo caso infatti il contributo viene identificato come ricavo e deve essere tassato nel periodo di competenza e per l'intero importo. Normalmente questa tipologia di agevolazione viene concessa per contribuire alle spese di gestione (personale, pubblicità, viaggi, locazioni immobiliari, oneri finanziari, ecc.) che i beneficiari devono sostenere a fronte di un determinato progetto.
· In conto interessi: si tratta di un contributo che viene concesso a fronte della stipula di un finanziamento a medio lungo termine. Il contributo viene erogato direttamente all'istituto finanziatore, il quale se ne servirà per abbassare il tasso di interesse applicato al finanziamento dell'impresa beneficiaria.

Cooperative
: Lo sono le società a responsabilità limitata o illimitata che perseguono un fine di carattere mutualistico. In tali società l'obiettivo è un'attività produttrice (distribuzione commerciale, trasformazione industriale, mutua assistenza ecc.) qualitativamente e quantitativamente rispondente alle esigenze dei soci.

Costo/i:

· Amministrativi e generali: costi di periodo sostenuti per lo svolgimento delle attività amministrative di un'azienda, distinti dai costi di periodo relativi a funzioni più specifiche, quali produzione o marketing.

< Indietro - Avanti >