GLOSSARIO DI RAGIONERIA

Di Micaela Bonito.

I termini di ragioneria che iniziano per la lettera "a"

- A - B - C - D - E - F

Avallo
: impegno assunto da una persona, detta avallante, di pagare una cambiale in caso di mancato pagamento dell'effetto da parte dell'obbligato cambiario a favore del quale è rilasciata la garanzia.

Avviamento: è il maggiore valore attribuito all'impresa al momento in cui essa viene venduta, poiché è in grado di produrre redditi nel futuro. Dal punto di vista contabile si determina sottraendo al cosiddetto capitale economico (ottenuto capitalizzando il reddito medio futuro ad un certo tasso d'interesse) il capitale netto. Tale avviamento viene ceduto insieme all'azienda visto che è un insieme di qualità che la stessa possiede.

Azienda: particolare istituto economico volto a perseguire la produzione di nuova ricchezza quale mezzo per il soddisfacimento, in via diretta e indiretta, di bisogni e di desideri umani. (definizione di Mario Cattaneo).
· Artigiana: ha per scopo la produzione di beni o la prestazione di servizi di natura artistica o usuale; è organizzata e opera con il lavoro professionale, anche manuale, del suo titolare ed eventualmente dei suoi familiari; il titolare detiene la piena responsabilità dell'azienda e si assume tutti gli oneri e i rischi relativi.
· No profit: non orientata al lucro. pur svolgendo un'attività di produzione non si pone finalità di guadagno ma finalità religiose, culturali, sportive, di ricerca, in generale di interesse sociale.
· Privata: lo è l'azienda a cui fa capo un soggetto giuridico privato, ossia se è un privato il soggetto a cui fanno capo i diritti e le obbligazioni derivanti dalle operazioni compiute.
· Profit oriented: orientata al lucro. opera sul mercato per conseguire un guadagno, da destinare a chi dà vita all'azienda e ne costituisce il soggetto proprietario.
· Pubblica: lo è l'azienda a cui fa capo un soggetto giuridico pubblico, ossia se è una persona giuridica pubblica il soggetto a cui fanno capo i diritti e le obbligazioni derivanti dalle operazioni compiute.
· Al dettaglio: le aziende che acquistano le merci dai produttori o dai grossisti e le rivendono ai consumatori finali.
· Collettive: nascono dal contratto di società con cui due o più persone conferiscono beni o servizi per l'esercizio in comune di un'attività economica allo scopo di dividerne gli utili. Lo sono le società di persone, le società di capitali e le società cooperative.
· Composte: lo sono le aziende che abbinano alcuni caratteri delle aziende di produzione ai diversi caratteri delle aziende di erogazione.
· Di erogazione: destinano beni e servizi, anche quando li producono, al diretto soddisfacimento delle esigenze di persone interne o esterne al sistema aziendale.
· Di produzione: producono beni e/o servizi destinati allo scambio.
· Individuali: in tali aziende l'imprenditore, corrispondente ad una persona fisica, si assume tutte le responsabilità connesse all'attività dell'impresa.
· Mercantili: sono aziende di produzione, appartenenti al settore terziario, volte all'acquisto ed alla vendita di merci, senza far loro subire processi materiali di lavorazione o trasformazioni tecniche.

< Indietro - Avanti>