GLOSSARIO DI RAGIONERIA

Di Micaela Bonito.

Altre parole di ragioneria che iniziano per la lettera "a"



- A - B - C - D - E - F


Ammortamento: è la procedura tecnico-contabile mediante la quale si ripartisce un costo pluriennale in più esercizi amministrativi.

· Accelerato: attua una ripartizione del costo storico dell'immobilizzazione tecnica attribuendo quote maggiori nei primi anni di vita utile del bene.
· Anticipato: attua una ripartizione del costo storico dell'immobilizzazione tecnica raddoppiando le aliquote ordinarie nei primi anni di vita utile del bene. Utilizzato nella determinazione del reddito imponibile.
· A quote costanti: attua una ripartizione del costo storico dell'immobilizzazione tecnica imputando una quota costante ad ogni anno di vita utile del bene.
· Fiscale: è il metodo di calcolo dell'ammortamento adottato per la determinazione del reddito imponibile. Spesso è un ammortamento anticipato.

Analisi aziendale: raccolta, classificazione, studio, interpretazione, valutazione dei dati con l'aiuto di tecniche contabili, matematiche e statistiche allo scopo di ottenere risultati di tipo operativo, risolutivo, conoscitivo.

Analisi di bilancio: processo sistematico di studio del bilancio incentrato sull'elaborazione dei dati in esso rappresentati. Attraverso questa analisi si vuole indagare sulla gestione patrimoniale, finanziaria ed economica dell'azienda, allo scopo di trarre giudizi retrospettivi e indizi sugli sviluppi futuri.

Annacquamento del capitale: valutazione in eccesso del capitale di un'impresa rispetto alla sua reale consistenza. la sopravalutazione avviene gonfiando il valore delle attività o riducendo il valore delle passività. è da condannare in quanto, alterando l'importo del patrimonio, si può trarre in inganno i terzi.

Anno commerciale: è definito tale quando si ritengono i mesi di 30 giorni. Si utilizza nei calcoli relativi agli interessi su titoli, secondo l'uso di Borsa (ad eccezione dei Bot), ai fitti, dato che i canoni di locazione sono stabiliti per mese e non considerano i giorni nel mese; agli interessi su mutui, generalmente riferiti al semestre e non considerano i giorni compresi nel semestre.

Anticipi da clienti: voce del passivo riguardante l'importo versato dai clienti all'azienda per prodotti non ancora consegnati da parte della stessa. E' da considerarsi ricavo anticipato. Talvolta considerato ricavo differito in quanto non ancora effettivamente realizzato.

Apporti
: sono i conferimenti all'azienda effettuati dal proprietario in caso di azienda individuale e dai soci in caso di azienda collettiva. Gli apporti possono essere di denarso (a/b,a/c e disponibilità versate su c/c aziendale) e in natura (di beni e servizi).

Approvazione del bilancio: deve avvenire entro quattro mesi dopo la chiusura dell'esercizio, a meno che l'atto costitutivo stabilisca un termine maggiore, non superiore in ogni caso a sei mesi. In genere quindi l'assemblea ordinaria viene convocata per l'approvazione entro il 30 aprile.

Assegno bancario: titolo di credito a vista mediante il quale si ordina alla banca di cui si è correntista di pagare una certa somma all'ordine della persona indicata.

Assegno circolare: titolo di credito a vista mediante il quale una banca promette di pagare una determinata somma all'ordine di una persona indicata.

Assegno a vuoto: senza provvista nel c/c dell'emittente. La sua emissione provoca conseguenze civili e penali. Le prime derivano dagli atti esecutivi compiuti dal legittimo possessore contro i beni del debitore sino alla loro vendita all'asta. Le seconde consistono nella condanna a una forte multa o alla reclusione fino ad otto mesi, più il divieto di emettere assegni per un periodo che va da uno a due anni.

Assemblea degli azionisti: è l'organo sovrano della società di capitali. È convocata dagli amministratori con avviso pubblicato sulla Gazzetta Ufficiale.

· Ordinaria: deve essere convocata almeno una volta l'anno e delibera sull'approvazione del bilancio d'esercizio, sul riparto degli utili, sull'eventuale nomina di amministratori e sindaci.
· Straordinaria: delibera sulle modifiche all'atto costitutivo (in genere su aumenti e diminuzioni di capitale sociale), sull'eventuale emissione di prestiti obbligazionari, sulla nomina e sui poteri dei liquidatori.

< Indietro - Avanti >