GLOSSARIO DI RAGIONERIA

Di Micaela Bonito.

Ancora la lettera "c" per le parole di ragioneria

-A- B - C - D - E - F

· E ricavi operativi: sono quelli relativi alla gestione tipica o caratteristica di un'impresa, cioè alle operazioni che riguardano l'oggetto che caratterizza la sua attività produttiva.
· Figurativi: sono costi non accompagnati da uscite numerarie; si riferiscono all'attività dell'imprenditore che deve essere remunerata con porzioni di reddito.
· Fissi e variabili: è uno dei modi di classificazione dei costi di un'impresa. I primi non dipendono dal volume della produzione essendo legati all'esistenza dell'azienda; i secondi variano in proporzione alla quantità di produzione dei beni e dei servizi.
· Monetario: quantità di moneta che si deve sborsare per acquistare beni o servizi o anche solo per produrli.
· Pluriennali: costi sostenuti per l'acquisto delle immobilizzazioni tangibili e intangibili, cioè quelle attività che danno la loro utilità per più anni e vengono impiegate più volte nel processo produttivo (fabbricati, impianti, macchinari, attrezzature commerciali ecc.).
· Sospeso: un costo non pagato che dà origine ad una passività (appunto costo sospeso) o, in determinate circostanze, a un rateo passivo.
· Storico: il costo sostenuto per l'acquisto di un determinato bene o di un'attività.

Credito: Diritto di ricevere una somma o un bene dalla controparte che ha contratto un debito con noi.
· Commerciale: un ammontare di denaro di cui l'azienda è creditrice nei confronti dei clienti e che deriva dal concedere forme di pagamento dilazionate.
· Inesigibile: un credito che l'azienda giudica di non potere incassare.

Creditore: Soggetto che concede un prestito all'azienda.

< Indietro - Avanti >