Giorno della memoria 2017: 100 studenti in viaggio verso Auschwitz

Di Marta Ferrucci.

Il 27 gennaio di ogni anno si celebra il giorno della memoria, per non dimenticare gli orrori della shoah e dell'olocauso e le vittime dei campi di concentramento.

Giorno della memoria 2017

Fonte: getty-images

Studenti testimoni della memoria della Shoah grazie al Viaggio organizzato dal Ministero dell’Istruzione, dell’Università e della Ricerca, in collaborazione con l’Ucei, l’Unione delle comunità ebraiche italiane e con il Dipartimento per le Pari Opportunità, per commemorare l’anniversario della liberazione del campo di Auschwitz-Birkenau.
Il 18 e 19 gennaio, la Ministra dell’Istruzione Valeria Fedeli e la Presidente dell’Ucei Noemi Di Segni saranno in Polonia con oltre 100 fra studentesse e studenti selezionati fra quelli che si sono distinti in progetti legati al tema della Shoah. Parteciperanno al viaggio anche rappresentanti delle Associazioni dei genitori e delle studentesse e degli studenti.

Le sorelle Andra e Tatiana Bucci, sopravvissute al campo di sterminio, condivideranno la loro testimonianza partecipando al viaggio. Un altro sopravvissuto, Sami Modiano, invierà un videomessaggio alle studentesse e agli studenti.

Mercoledì 18 gennaio, il Viaggio inizierà con la visita all’ex ghetto nazista di Cracovia e proseguirà attraverso l’antico quartiere ebraico di Kazimierz. La prima giornata si concluderà con l’incontro istituzionale nella Sinagoga di Tempel, nel corso del quale verrà rinnovato il Protocollo d’Intesa tra Miur e Ucei, per promuovere percorsi didattici sulla Shoah nelle scuole italiane, e si farà un punto sulle attività svolte fino ad oggi.
Il 19 i ragazzi visiteranno il campo di sterminio Birkenau e il Museo di Auschwitz. A guidarli nella due giorni di visite sarà il professor Marcello Pezzetti, storico specializzato nello studio della Shoah.

L'ingresso di Auschwitz: "Il lavoro rende liberi" 15 foto
L'ingresso di Auschwitz: "Il lavoro rende liberi"