Il Natale nella letteratura

Il Natale - Alessandro Manzoni

Qual masso che dal vertice
di lunga erta montana,
abbandonato all'impeto
di rumorosa frana,
per lo scheggiato calle
precipitando a valle,
barre sul fondo e sta;

là dove cadde, immobile
giace in sua lenta mole;
né, per mutar di secoli,
fia che riveda il sole
della sua cima antica,
se una virtude amica
in alto nol trarrà:

tal si giaceva il misero
figliol del fallo primo,
dal dì che un'ineffabile
ira promessa all'imo
d'ogni malor gravollo,
donde il superbo collo
più non potea levar.

(Tratto da Il Natale di Alessandro Manzoni)

Dopo la conversione, Alessandro Manzoni ha pensato di creare gli Inni Sacri, ovvero composizioni dedicate alle principali feste dell'anno liturgico. Inizialmente Manzoni pensava di scrivere 12 inni, ma alla fine ne ha composti soltanto 4, che sono stati pubblicati nel 1815: La Resurrezione, Il Natale, La Passione, Il nome di Maria. Un quinto inno, La Pentecoste, è stato pubblicato nel 1822.