Figure retoriche: quali sono

Di Valeria Roscioni.

Le figure retoriche principali da conoscere per portare a termine l’analisi di un testo poetico e la parafrasi. Ecco quali sono e alcuni esempi

FIGURE RETORICHE PRINCIPALI: QUALI SONO. Ossimoro, Enjambement , allitterazione. Se queste tre parole ti mettono i brividi o, peggio, per te non significano nulla, allora hai bisogno di un ripasso delle principali figure retoriche. Cominciamo quindi dal principio specificando che una figura retorica è un artificio del discorso che serve a dare un effetto particolare. Proprio per questo è più facile incontrarne una quando si svolge la parafrasi o l’analisi di un testo poetico. Assimilato questo concetto di base occorre specificare che, a seconda della loro tipologia, le figure retoriche sono classificate in diversi gruppi. Per questo consultando la nostra maxi guida che trovi in fondo alla pagina, ti accorgerai che noi le abbiamo scelto la suddivisione in: figure fonetiche (o di suono), figure di contenuto (o di significato) e figure di parola.

Leggi anche: Leopardi, A sé stesso: commento e parafrasi

FIGURE RETORICHE: ESEMPI PER CAPIRE MEGLIO. Prima di lasciarti con la nostra guida con la spiegazione delle principali figure retoriche, però, abbiamo pensato che potesse esserti d’aiuto fare affidamento su qualche esempio pratico tratto da opere famose.

- Figure retoriche esempi: la metafora. La metafora avviene nel momento in cui il significato di un termine viene trasferito ad un altro termine con cui ha un rapporto di somiglianza. Definizione troppo complessa? Allora ti basta dire che la metafore è una similitudine senza il termine di paragone.

Esempio: Mi getto, e grido, e fremo. Oh giorni orrendi / in così verde etate! Ahi, per la via… (G. Leopardi, La sera del dì di festa, 23-24)

In questo caso la verde etate indica la giovinezza attraverso una metafora.

- Figure retoriche esempi: l’allegoria. L’allegoria consiste nel caricare il senso letterale delle parole di un ulteriore significato, di solito più astratto.

Esempio: il viaggio di Dante nella Divina Commedia è un viaggio allegorico che rappresenta il percorso dell’anima verso la salvezza.

- Figure retoriche esempi: l’iperbole. Utilizzando l’iperbole l’autore intende esagerare o ridurre ai minimi termini il concetto, la persona o la cosa che sta descrivendo.

Esempio: Ma sedendo e mirando, interminati / spazi di là da quella, e sovrumani / silenzi, e profondissima quiete / io nel pensier mi fingo;... (G. Leopardi, L'infinito, 4-7).

In questo caso l’Espressione “sovrumani silenzi” costituisce un’iperbole.

FIGURE RETORICHE: ELENCO COMPLETO. Ora che hai familiarizzato con qualche esempio si pronto per l’elenco completo delle principali figure retoriche. Non ti resta che sfogliare la nostra gallery. Ti consigliamo infine di stampare le varie immagini che la compongono: sono bigliettini perfetti per ripassare!