Festa della Repubblica: le frasi sul 2 giugno

Di Francesca Ferrandi.

Festa della Repubblica: le frasi e le citazioni più famose e celebri sul 2 giugno, sulla Costituzione e sulla bandiera italiana

2 giugno, Festa della Repubblica: frasi e citazioni

Festa della Repubblica: frasi e citazioni
Festa della Repubblica: frasi e citazioni — Fonte: getty-images

Il 2 giugno in Italia si festeggia la Festa della Repubblica, in occasione dell’anniversario del referendum che sancì il passaggio dal sistema politico monarchico a quello repubblicano. Era il 2 giugno 1946 e l’Italia, appena uscita dalla Seconda Guerra Mondiale, scriveva una nuova pagina della sua breve ma intensa storia. È importante, in occasione di questa ricorrenza, fermarsi a riflettere sulla scelta repubblicana, con tutto ciò che ne è scaturito – come, ad esempio, la Costituzione promulgata il 1 gennaio del 1948. Perché non celebrare il tutto con una delle più emblematiche frasi relative alla Festa della Repubblica del 2 giugno?

2 giugno: frasi celebri sulla Costituzione e la Festa della Repubblica

Vuoi conoscere le più belle tra le frasi celebri riguardo la Costituzione e la Festa della Repubblica? Ecco la nostra selezione:

  • O la Repubblica o il caos. (Pietro Nenni)
  • Una delle offese che si fanno alla Costituzione è l’indifferenza alla politica. (Piero Calamandrei)
  • In questa Costituzione c’è dentro tutta la nostra storia, tutto il nostro passato, tutti i nostri dolori, le nostre sciagure, le nostre glorie: son tutti sfociati qui negli articoli. (Piero Calamandrei)
  • Dietro ogni articolo della Carta Costituzionale stanno centinaia di giovani morti nella Resistenza. Quindi la Repubblica è una conquista nostra e dobbiamo difenderla, costi quel che costi. (Sandro Pertini)
  • La costituzione è la prima fonte del nostro diritto positivo e il vero polo di orientamento anche nella questione tanto dibattuta della cosiddetta interpretazione evolutiva delle leggi. (Ugo La Malfa)
  • L’Assemblea ha pensato e redatto la Costituzione come un patto di amicizia e fraternità di tutto il popolo italiano, cui essa la affida perché se ne faccia custode severo e disciplinato realizzatore. (Umberto Terracini)
  • La Costituzione è il fondamento della Repubblica. Se cade dal cuore del popolo, se non è rispettata dalle autorità politiche, se non è difesa dal governo e dal Parlamento, se è manomessa dai partiti verrà a mancare il terreno sodo sul quale sono fabbricate le nostre istituzioni e ancorate le nostre libertà. (Luigi Sturzo)
  • La bandiera italiana è un vessillo di libertà conquistata da un popolo che - ha detto - si riconosce unito, che trova la sua identità nei principi di fratellanza, di eguaglianza, di giustizia. Nei valori della propria storia e della propria civiltà. (Carlo Azeglio Ciampi)