Test Medicina, facoltà alternative: Scienze Motorie

Di Valeria Roscioni.

Alternative a Medicina per chi non passa il test 2017. Scopri gli esami in comune, le materie e gli sbocchi lavorativi della laurea in Scienze motorie

FACOLTA' ALTERNATIVE A MEDICINA: SCIENZE MOTORIE

Tantissimi studenti sognano di superare il Test di Medicina 2017, ma purtroppo non tutti ce la faranno visto il numero limitato dei posti dispòonibili nelle università e il grande numero di aspiranti matricole. Per questo motivo i candidati al test d'ingresso che non vogliono ritrovarsi a perdere un anno delle loro vite devono assolutamente pensare già da ora a un piano B, ossia ad un corso di laurea alternativo a medicina che abbia qualche esame o materia in comune da convalidare se si passerà il test l'anno prossimo. Tra le opzioni c'è ad esempio Scienze Motorie. In questa guida troverai tutto quello di cui hai bisogno per valutare in modo sensato questa possibilità.

ALTERNATIVE A MEDICINA: FACOLTA’ DI SCIENZE MOTORIE

Iniziamo subito specificando che, dato che “l'obiettivo del corso di studio è formare professionisti dell'attività motoria con le competenze per definire e gestire programmi di base di attività motoria e sportiva a livello individuale e di gruppo”, come spiega sul proprio sito l’Università di Ferrara, il corso di laurea in Scienze Motorie è l’alternativa a Medicina che più si allontana dal modello di riferimento. Ciononostante gli esami in comune non mancano e, quindi, può lo stesso rappresentare un valido piano B per coloro che, nel caso non superassero il Test di Medicina neanche l’anno successivo, pensano di poter percorrere questa strada fino alla fine. In questo caso è quindi importantissimo informarsi in tempo perché in diversi atenei italiani questo corso risulta essere a numero chiuso.

Laurea in Scienze Motorie: esami in comune con Medicina. Per quel che riguarda gli esami in comune con Medicina, la prima informazione da tenere bene a mente è che occorre sempre e comunque consultare la segreteria per capire quali delle prove possono essere convalidate. Il regolamento, infatti, cambia da facoltà a facoltà. Diversamente è possibile ricorrere all’Articolo 6 (per saperne di più: Articolo 6: la guida)

Facoltà Scienze motorie: materie. Passiamo quindi a capire cosa si studia nel dettaglio a Scienze Motorie. Tra le materie ci sono: Fisica, Biochimica, Biologia, patologia generale, Anatomia, Fisiologia, Discipline motorie e sportive (anche con lezioni di tipo pratico), tecnica e didattica degli sport e vari esami volti a fornire agli iscritti conoscenze di tipo giuridico, economico e statistico. A seconda poi della specializzazione scelta si approfondiranno campi diversi.

Laurea in Scienze Motorie: sbocchi lavorativi. La laurea in Scienze Motorie, infatti, offre diversi sbocchi nel mondo del lavoro. Le figure professionali così formate possono infatti aspirare a lavorare, tra l’altro, in società sportive, enti e strutture che si occupano di promozione dello sport, organizzazioni sportive e dell'associazionismo ricreativo, Centri fitness, centri benessere e palestre. Anche i ruoli sono molto vari, si va dall’insegnante di educazione fisica, al personal trainer, passando per consulenti di società ed organizzazioni sportive.

TEST MEDICINA, FACOLTA' ALTERNATIVE PER CHI NON LO SUPERA: LE ALTRE OPZIONI

Per avere informazioni sulle altre facoltà alternative a Medicina affidati alle nostre guide: