Anno scolastico 2015-2016: ecco chi non deve pagare le tasse scolastiche

Di Chiara Casalin.

Ecco chi ha diritto all’esonero dal pagamento delle tasse scolastiche per l’anno scolastico 2015/2016

ANNO SCOLASTICO 2015/2016 – Dalla prima elementare fino alla terza superiore compresa la scuola è obbligatoria e gratuita (a parte i costi affrontati dalle famiglie per libri, quaderni e quant’altro).
Una volta che si compiono 16 anni e si è arrivati in quarta e quinta superiore, però, le cose cambiano e le famiglie devono pagare 4 tipi di tasse scolastiche. Ci sono però alcuni fattori che possono esonerare le famiglie dal pagamento di queste tasse. Questi fattori sono: il merito, l’appartenenza a categorie speciali o il reddito.

Il Miur il 25 febbraio ha pubblicato il documento che definisce proprio i limiti di reddito per avere diritto all’esonero dal pagamento delle tasse scolastiche per il prossimo anno scolastico 2015/2016.

Tasse scolastiche, la guida

ANNO SCOLASTICO 2015/2016 TASSE - Vi ricordiamo che i quattro tipi di tasse scolastiche obbligatorie sono:
- la Tassa di iscrizione: 6,04€
- la Tassa di frequenza: 15,13€
- la Tassa di esame: 12,09€ (questa tassa deve essere pagata solo nel momento in cui presentate la domanda per partecipare all’esame di maturità)
- la Tassa di diploma: 15,13€ (da pagare al momento della consegna del diploma di maturità).

Da non perdere: Trova qui tantissimi appunti e riassunti per i tuoi compiti

ESONERO TASSE ANNO SCOLASTICO 2015/2016 – Con il documento pubblicato il 25 febbraio il Miur ha ridefinito - tenendo conto del tasso di inflazione - i limiti massimi di reddito entro i quali una famiglia ha diritto a non pagare le tasse scolastiche per il prossimo anno scolastico.
Volete sapere se avete diritto all’esonero? Allora leggete la nota del Miur con la tabella dei limiti di reddito per l’esonero dalle tasse scolastiche in base alla grandezza del nucleo familiare (cioè in base a quante persone compongono la famiglia).