Concorsone scuola: tutti i numeri delle prove

Di Valentina Vacca.

Dopo la conclusione estremamente positiva delle prove preselettive del concorso per docenti, il Miur è in grado di fornire un’analisi più dettagliata e differenziata della composizione degli ammessi, secondo classi di concorso, regioni, età.

Chi sono coloro che hanno sostenuto il concorso docenti? Ecco che dal Miur arriva un'analisi dettagliata dei candidati per classi di concorso, regioni ed età dei candidati. Analizzando i dati delle classi di concorso, i risultati sono direttamente collegati al percorso di studi dei candidati. Infatti, la percentuale degli ammessi delle classi di concorso delle secondarie (I grado 48,5%; II grado 45,0%) sono più che doppie rispetto a quelle dell’infanzia (18,9%) e della scuola primaria (22,9%). I dati confermano dunque che i test hanno selezionato comunque delle competenze e non sono stati una semplice “lotteria”.

TUTTE LE NEWS SUL CONCORSO PER GLI INSEGNANTI>>

Su base regionale, le percentuali di ammessi al concorso seguono curiosamente l’andamento dei risultati delle rilevazioni sugli apprendimenti degli studenti Ocse PISA 2009. Il tasso di ammissione dei candidati insegnanti aumenta nelle stesse zone d’Italia in cui sale la curva Ocse che indica una maggiore preparazione degli studenti. Emerge dunque una correlazione diretta tra la bravura degli studenti e la capacità dei candidati di superare i test, quindi tra studenti più preparati ed aspiranti docenti più preparati.

LEGGI ANCHE: COME PASSARE UN CONCORSO PUBBLICO>>

Dal punto di vista anagrafico, il concorso ha innegabilmente premiato i più giovani. La percentuale più bassa di ammissione alle prove successive è infatti quella relativa ai candidati sopra i 40 anni di età. Al concorso hanno partecipato anche 155 candidati sopra i 61 anni, così distribuiti: Abruzzo 3; Basilicata 1; Calabria 9; Campania 18; Emilia Romagna 7; Friuli Venezia Giulia 1; Lazio 26; Liguria 2; Lombardia 23; Marche 1; Piemonte 8; Puglia 8; Sardegna 4; Sicilia 23; Toscana 15; Veneto 6.

A richiesta, sono eventualmente disponibili presso l’ufficio stampa del Miur, i risultati definitivi delle prove preselettive, completi quindi anche delle quattro sedi mancanti nell’ultimo comunicato.