Esercizi sulla Rifrazione e sulle Lenti

Di Micaela Bonito.

Esercizi e svolgimento sul fenomeno fisico dell'ottica: la rifrazione e l'uso delle lenti

Esercizi sulla Rifrazione e sulle lenti

Esercizio sulla rifrazione - Esercizio sulle lenti sottili

- Esercizio sulla rifrazione:
Un raggio di luce entra nell’acqua (n=1.33) e nel vetro (n=1.50) con un angolo di incidenza di 60,0° rispetto alla normale.
Trova l’angolo in ognuno dei due casi. (tratto dal Walker)

Risoluzione:
Siccome il raggio luminoso si trova, inizialmenten, in aria abbiamo che n1=1; utilizzando la relazione della rifrazione si ha quindi:
g=sin-1 (1.0/n2*sin(a))=sin-1 (1.0/1.33*sin(60.0°))= 40.6°
Nel caso del vetro si ha, invece, la seguente cosa:
g=sin-1 (1.0/n2*sin(a))=sin-1 (1.0/1.5*sin(60.0°))= 35.3°

- Esercizio sulle lenti sottili:
Una lente produce una immagine reale che è il doppio dell’oggetto ed è posta a 15 cm dalla lente. Tra la distanza focale della lente e la distanza dell’oggetto.

Risoluzione:
Per risolvere questo problema servono due relazioni. In questo caso si utilizzerà l’ingrandimento e la relazione delle lenti sottili.
Infatti si ha che:
m=-d1/d0
Nel problema in esame (essendo l’immagine reale si sa che la lente è convessa) si ha che l’immagine è capovolta e quindi si evince che m=-2
d0= -d1/m= 7.5 cm

Facendo intervenire l’equazione per le lenti sottili si ha:
1/f=1/d0+1/d1=1/7.5cm+1/15cm =1/5cm
Si ha quindi che il fuoco è pari a 5 cm mentre la distanza dell’oggetto è d0=7.5