Maturità un anno prima: la Giannini dice no?

Di Valeria Roscioni.

Liceo di quattro anni ed esami di Maturità anticipati: tutti i dubbi del Ministro

ESAME DI MATURITA’ UN ANNO PRIMA: LE PAROLE DEL MINISTRO. L’esame di maturità arriverà un anno prima per tutti gli studenti o, terminata la sperimentazione, le scuole superiori continueranno indisturbate a durare cinque anni? Stando a quanto dichiarato da Stefania Giannini sembra proprio che tra le due opzioni la seconda sia quella più probabile. “Credo che il tema del liceo di quattro anni, che è collegato a quello dell’ingresso più precoce dei nostri ragazzi nel mondo della scuola o del lavoro, debba essere inserito in una profonda rivisitazione del secondo ciclo, quindi scuola media, o come si dice adesso scuola secondaria inferiore, più scuola superiore – ha dichiarato Il Ministro dell’Istruzione, nel corso della video chat andata in onda il 6 maggio su Quotidiano.net.

LICEO DI QUATTRO ANNI: SI’ O NO? Il periodo di prova in alcune scuole, nonostante ciò, sta comunque continuando e continuerà così come previsto da Francesco Profumo le cui disposizioni sono poi state portate avanti da Maria Chiara Carrozza. “Il liceo a 4 anni è una sperimentazione esistente. Io doverosamente la sto portando avanti perché se inizi una sperimentazione e vuoi vedere come funziona bisogna completarla.” ha spiegato la Giannini che ha affermato di non avere nulla in contrario “pregiudizialmente” anche perché la questione è ancora tutta da approfondire.

MATURITA’ ANTICIPATA: Eppure il Ministro sembra sia abbastanza sicura che la soluzione non possa essere quella di limitarsi ad anticipare di un anno l’Esame di Stato. “Per accelerare il processo che porta alla fine degli studi fare solo il tentativo di tagliare un anno del liceo senza rimodulare gli ordinamenti didattici mi sembra che non sia la strada giusta. Ci ripenserò più avanti. Intanto dobbiamo aspettare che termini la sperimentazione che al momento riguarda poche scuole, solo sei in tutta Italia”