Maturità 2013, come affrontare i punti critici della tesina

Di Valeria Roscioni.

Stai scrivendo la tesina? Dai uno sguardo a queste cinque dritte e non te ne pentirai

PANICO DA TESINA. Testa improvvisamente vuota, blocco dello scrittore, sindrome da dubbio amletico permanente, indecisione cronica e una punta d'ansia. Se anche tu presenti questi i sintomi, non ci sono dubbi: stai scrivendo la tesina! Il biglietto da visita con cui i maturandi si presentano all'esame orale è decisamente uno degli scogli più complicati ad affrontare.

MATURITA' 2013, PREPARARLA CON NOI E' PIU' SEMPLICE >>

Il tempo da dedicare alla creazione del percorso è poco, soddisfare i professori non è semplice e la pressione del ripasso da completare incombe. Proprio per questo non bisogna assolutamente perdere tempo! La soluzione migliore è seguire un metodo di lavoro razionale e sensato che consenta di superare i punti critici arrivando sani e salvi alla meta (alias una tesina ben scritta che faccia contenta la commissione).

TESINA, GLI ERRORI DA EVITARE SE HAI DECISO DI FARLA IN POWER POINT >>

Noi ti spieghiamo come fare in soli cinque passi