Esame da avvocato, persino il Ministro è stato bocciato

Di Valeria Roscioni.

Paola Severino incoraggia gli studenti e racconta: “Anch’io la prima volta fui bocciata all’esame per diventare avvocato”

Raccontare una propria disavventura per infondere coraggio alle nuove generazioni. Questa è la tecnica adottata dal Ministro della Giustizia Paola Severino con i ragazzi della «Summer School» promossa dalla Fondazione Magna Charta di Gaetano Quagliariello e Maurizio Gasparri.

STAI AFFRONTANDO I TEST D'INGRESSO? CLICCA QUI >>

“Cari ragazzi, non dovete scoraggiarvi perché anch’io la prima volta fui bocciata all’esame per diventare avvocato… Quella volta ero con il mio futuro marito: lui fu promosso e io non ce la feci… Ma eccoci ancora qua. Siamo sposati da tanti anni” ha raccontato di fronte ai futuri avvocati puntando tutto sulla love story e omettendo che, nonostante quella bocciatura, sarà titolare fino a novembre di uno degli studi legali più importanti d’Italia (con cifre che si aggirano intorno ai 7 milioni di euro)

SEI FUORICORSO? ATTENZIONE: RISCHI DI NON LAUREARTI MAI! >>

Una piccola consolazione non solo per i laureati in legge, ma anche per tutte le future matricole che in questi giorni stanno sostenendo i test di ammissione. In fondo anche Albert Einstein venne bocciato. E a quanto pare anche la Severino.