Tallinn, il nord Europa dal sapor latino

Di Redazione Studenti.

Altro che fredda: ecco una guida per un Erasmus nella giovane, calda e futuristica Estonia. Cosa spinge un ragazzo di 21 anni a scegliere Tallinn come meta per l' Erasmus? Al momento di fare richiesta ti accorgi che tutti puntano a Barcellona, Madrid, Valencia e che invece ci sono mete che nessuno prende in considerazione. Tallinn è una di queste mete. L'Università estone è molto diversa da quella Italiana: gli esami si svolgono esclusivamente in forma scritta (test, composizione di saggi, presentazioni o progetti di lavoro)

Cosa spinge un ragazzo di 21 anni a scegliere Tallinn come meta per l' Erasmus? Lo so, questa domanda ve la starete ponendo un po' tutti ed un po' tutti me l'hanno posta. Quando pensi all'Erasmus pensi alla Spagna e alla sua movida. Al momento di fare richiesta ti accorgi che tutti puntano a Barcellona, Madrid, Valencia e che invece ci sono mete che nessuno prende in considerazione. Tallinn è una di queste mete ed io l'ho scelta per non so quale sesto senso. Probabilmente è stato lo spirito Erasmus a guidarmi, con quella voglia di fare un salto, verso qualcosa che supponi, ma non sai con esattezza cosa sia.

LE SPLENDIDI ESTONI

Tanti vengono in Estonia per le sue splendide donne. In effetti le ragazze qui sono di un altro pianeta. Qui si possono incontrare bellezze tipicamente nordiche, mescolate con il prototipo della donna dell'est: uno splendore. Chi pensa però che sia facile fare conquista, se lo tolga dalla testa. Contro gli italiani c'è un forte pregiudizio: siamo considerati come cacciatori di ragazze e soprattutto poco rispettosi nei loro confronti. Nella mia esperienza ho conosciuto tante ragazze, alcune arrivavano a parlare anche 7 lingue, tra cui anche l'italiano. Ebbene in molte chiamavano gli italiani "Italioti", mix tra Italiani e idioti: penso che basti per spiegare le difficoltà che dovrete superare per conquistare un'estone.

GLI ESTONI: I LATINI DEL NORD

Nel nostro immaginario collettivo pensiamo agli Estoni come gente fredda, scostante e un pò musona. Posso dirvi invece che sono l'opposto. Ho conosciuto Estoni abbastanza latini, gente pronta a divertirsi. Se pensate inoltre di venire in un paese povero ed arretrato toglietevelo dalla testa: dopo l'indipendenza dall'Urss, il paese è entrato in una nuova dimensione, in cui le nuove tecnologie la fanno da padrone e i giovani sono realmente il fulcro della società. La loro cultura media, li porta a conoscere almeno 4 lingue. Molti infatti sono cresciuti studiando nelle scuole oltre all'Estone, il Russo, e l'Inglese. La quarta lingua è il Finlandese che praticamente è una sorta di dialetto dell'estone. Poi ci sono gli studenti di lingue che arrivano a conoscere anche 7 lingue.

CASA: NO PROBLEM

Quando sono arrivato a Tallinn sono stato accolto dalla mia "tutor". Questa persona, predisposta dall'Università ospitante, è stata la prima che ho incontrato e che mi ha introdotto nella vita di Tallinn. Mi ha subito portato nel mio appartamento, già prenotato dall'Università stessa, presso l'Ostello universitario che dista appena 50 metri dal complesso universitario. Lì, all'ostello, sono rimasto per 3 mesi. Ogni mese pagavo solo 100 euro, ovviamente un prezzo agevolato, ma solo per gli studenti Erasmus. In generale il prezzo degli affitti in centro non è eccessivo soprattutto se commisurato alle cifre italiane: in media si possono spendere dai 100 ai 200 euro per persona, a seconda della zona e del numero di persone che vi abitano.

I MEZZI PUBBLICI SPACCANO IL MINUTO

Muoversi a Tallinn è semplicissimo. I mezzi di trasporto cittadini sono 3, il bus, il tram e il trolley-bus. Quest'ultimo è un bus collegato ad un filo, insomma un ibrido tra un tram e un bus. I collegamenti inziano la mattina alle 4 e l'ultima corsa di solito è alle 23.46. I mezzi pubblici permettono di raggiungere qualsiasi zona di Tallinn senza problemi, funzionano alla perfezione, alle fermate ci sono gli orari in cui arrivano i mezzi e di solito spaccano il secondo. I biglietti sono di 2 tagli, uno da 10 e uno da 5 Corone, quest'ultimo è riservato agli studenti. Tradotto in euro vuol dire 60 centesimi il primo e 30 il secondo. Non provate a salire senza timbrare il biglietto: i controlli sono frequenti e poi non è bello farsi multare da 8 vigilanti tutti insieme che ti caricano su un furgoncino e ti portano al commissariato di Polizia. L'abbonamento mensile per uno studente costa solo 10 euro e vale su tutti i mezzi, a qualsiasi ora e qualsiasi giorno. Però, se avete, la carta d'identità elettronica rilasciata dall'ufficio immigrazione che attesta che siete studenti per un certo periodo di tempo, beh allora si pagano solo 5 (cinque) euro al mese.

L'UNIVERSITA' E' PIU' PRATICA CHE IN ITALIA

L'Università estone è molto diversa da quella Italiana. Gli esami si svolgono esclusivamente in forma scritta come un test, composizione di saggi, presentazioni da proiettare o progetti di lavoro. In Italia sicuramente si studia di più soprattutto per via degli esami orali, ma si fa meno pratica, quindi nel confronto gli Estoni sono più pratici e noi più teorici. In certi corsi i prof. Estoni lasciavano da comporre delle presentazioni,anche due alla settimana. Altri invece sottoponevano gli studenti ad un test a risposta multipla a fine corso.

BELLA VITA A POCO PREZZO

Mediamente in un mese ho speso 700 euro, facendo una vita abbastanza movimentata, considerando che uscivo anche 4 volte a settimana, viaggetti, feste e affitto. Personalmente non ho badato molto a spese quando si doveva mangiare: ho sempre comprato generi alimentari anche importati dall'Italia. Tallinn comunque è piena di grandi centri commerciali o di grandi catene di supermarket. La catena principale è il Rimi che si trova anche nella Old Town. E' possibile risparmiare comprando soprattutto nei magazzini fuori il centro, oppure comprare prodotti estoni anche se a volte ci si imbatte in marche poco conosciute.

DOPO IL PIACERE, IL DOVERE

Per quanto riguarda il divertimento, i locali migliori sono tutti concentrati nel centro antico e dintorni. Ci sono parecchi club, frequentati dagli studenti ma anche dai giovani che lavorano. Per entrare in questi locali basta spendere dai 6 ai 10 euro. I locali più alla moda sono l'Hollywood, il Parlament, il Club Privè, il Terrarium, il Club Venus, il R.I.F.F. e tanti altri. Ma non ci sono solo i disco-club, nel centro si trovano parecchi pub inglesi, dato che una grande fetta dei turisti che visitano Tallinn è costituita da Inglesi, anzi direi flotte di Inglesi.Il costo medio dei cocktail è appena inferiore che in Italia 4 euro, lo stesso vale per una birra, siamo sui 3 euro. Quando sarete a Tallinn, non dimenticate di provare il liquore simbolo, ovvero il Vana Tallinn oppure la vodka Viru Valge, quest'ultima bevuta tutta d'un sorso oppure mixata con altro.