Il Modello Epistemologico-Genetico

Di Micaela Bonito.

Studio dei dei processi cognitivi umani. Piaget è il fondatore di questo modello psicologico


IL MODELLO EPISTEMOLOGICO-GENETICO


Questo modello mira a spiegare i processi cognitivi umani, studia i comportamenti innati e la loro interazione con l'ambiente ricostruendo le fasi (gli stadi) del loro sviluppo nell’individuo (ma anche nella specie), dall’infanzia all’età adulta (in tal senso è "genetica"): introdotto da J. Piaget (1896-1980) contro la tradizionale separazione tra logica e psicologia, fonda altresì sulla loro sistematica collaborazione la possibilità di comprendere il pensiero nelle sue espressioni più evolute (e quindi nella sua storia).

La Teoria Psicologica, influenza di studi biologici, è una teoria genetica perché vuole trovare la successione dei passaggi fondamentali del processo di maturazione dell’intelligenza a livello individuale e della specie.

L’indirizzo epistemologico ha un obiettivo principale, l’individuazione delle condizioni che consentono alla mente di organizzare la realtà esterna.

Accresce la fiducia nella capacità e probabilità di erigere esperimenti disciplinati anche per attività dell’idea senza scadere nel metodo incerto dell’introspezione.

(ma vedi più specificamente il capitolo sullo "sviluppo cognitivo")