Caserta: voto più basso a una studentessa di colore

Di Barbara Leone.

Gravi casi di discriminazione razziale e di maltrattamenti agli studenti in due scuole di Caserta e Potenza: le autorità competenti stanno indagando sugli episodi. Cosa accadrà alle insegnanti?

Una studentessa della scuola media Giannone di Caserta ha preso 7 ad un compito in classe di geografia. Quale è il problema? Il compito era simile a quello di un suo compagno di classe che invece ha preso 9. Perché questa differenza di giudizio? La studentessa ha chiesto spiegazioni all'insegnante che le ha risposto: "Tu non sei come gli altri, sei nera". La ragazza ha raccontato l'episodio alla madre, che si è subito rivolta a Maria Bianco, dirigente scolastica. La preside ha interrogato i compagni di classe della giovane studentessa, che le hanno confermato l'accaduto. Ha quindi chiesto alla professoressa protagonista di questo grave episodio di discriminazione razziale di stare lontana dalla scuola per qualche giorno e l'insegnante si è messa in malattia.

LEGGI ANCHE: Professori e alunni amici su Facebook: in Liguria è vietato

Diego Bouché, dirigente scolastico della Campania, ha così commentato la notizia: "Sono esterrefatto: se la notizia fosse vera, saremmo di fronte ad un fatto gravissimo. Farò piena luce sulla vicenda. Parlerò al più presto con il dirigente provinciale e della scuola, poi deciderò il da farsi. Mi chiedo come sia possibile, oggi, nella società multirazziale, che accadano episodi simili... E' insopportabile. E pensare che sono stato in provincia di Caserta in un incontro al quale erano presenti molti responsabili della scuola casertana. Ma nessuno mi ha fatto cenno ad un episodio così grave. Ripeto, se tutta la vicenda fosse confermata, saremmo in presenza di un episodio gravissimo".

Anche per Pina Picierno, parlamentare del Pd, l'episodio è sconvolgente: "E' incredibile e vergognoso che chiari episodi di razzismo, che pensavamo di aver relegato ad un terribile ricordo del passato, possano ancora accadere ai giorni nostri. Mi auguro che quanto prima vengano attivate le misure disciplinari del caso e che l'insegnante in questione sia assolutamente allontanata dall'istituto".

Ma gli episodi preoccupanti non sono finiti. Scopri cosa è successo in una scuola di Potenza.



Nella scuola media di Banzi, in provincia di Potenza, una insegnante di italiano è stata interdetta dall'insegnamento per maltrattamenti. La professoressa è accusata di percosse, ingiurie e lesioni nei confronti degli studenti. I maltrattamenti sono iniziati già lo scorso anno e, dopo le denunce dei genitori, la donna è stata allontanata dall'insegnamento sono lo scorso 8 novembre, al termine delle indagini. Dal mese di settembre, i genitori degli alunni coinvolti avevano deciso di farli accompagnare a scuola dal loro avvocato, che li aspettava fuori dall'aula durante l'ora di italiano.

FORSE TI INTERESSA ANCHE:
- Quanto ti odia il tuo professore?
- Durante le interrogazioni sai ammaliare il prof?
- Che impressione fai sui tuoi insegnanti?
- Compiti a casa no problem: ecco come farli bene e senza fatica