Dagli elettroliti alle soluzioni tampone

Di Micaela Bonito.

Diversi gli argomenti trattati: gli anfoliti, la legge di diluizione, le soluzioni tampone, l'Equazione di Henderson-Hasselbalch...

Argomenti trattati: Elettroliti anfoteri (anfoliti) - Forza di acidi e basi - Costante di dissociazione - Legge di diluizione (di Ostwald) - Soluzioni tampone - Equazione di Henderson-Hasselbalch


Elettroliti anfoteri (anfoliti):

Gli anfoliti sono specie chimiche che, a seconda dell’ambiente in cui sono immerse, sono capaci di comportarsi sia da acidi che da basi.



Forza di acidi e basi:

La forza di un acido o di una base è la capacità di questo di dissociare o di accettare un H+.



Costante di dissociazione:

La costante di dissociazione di un acido (KA) è data dalla formula

Secondo la legge dell’equilibrio chimico, il valore di KA non dipende dalla concentrazione totale dell’acido in soluzione, ma solo dalla temperatura (25°C).
La costante di dissociazione di una base è data dalla formula

.
Indica la tendenza della base a mandare in dissociazione ioni OH-.

Legge di diluizione (di Ostwald):

Al diminuire della concentrazione, a (grado di dissociazione) aumenta in maniera tale da mantenere costante il valore del rapporto espresso da KA.

Dove C rappresenta la concentrazione.

Soluzioni tampone:

Le soluzioni tampone sono in grado di limitare le variazioni di pH che si hanno a seguito dell’aggiunta ad esse di moderate quantità di acido o di base. Esse possono essere costituite da:

  • un acido debole e da un suo sale con una base forte

oppure

  • una base debole e da un suo sale con una base debole.


Equazione di Henderson-Hasselbalch:

Consente di calcolare il pH di una soluzione tampone di cui si conoscano le concentrazioni dei componenti.
Essa è data dalla formula:

.
Essendo pKA una costante a temperatura costante, il pH di una soluzione tampone dipende dal rapporto

.
Il massimo potere tampone si ha quando tale rapporto è 1.