Commercialista & co: i mestieri legati alla finanza

Di Marta Ferrucci.

Siete laureati in economia e commercio ma non sapete quali sono i possibili sbocchi che vi offre la vostra laurea? Qui ve ne proponiamo alcuni

a cura di Marta Ferrucci

Il commercialista
La figura del commercialista nasce a Venezia nel 1581 con il nome di "Rasonati" dei quali la Repubblica di Venezia istituì il "Collegio", con il fine di garantirsi professionisti affidabili e capaci per l'amministrazione della "cosa pubblica". La loro abilità divenne nota in Italia ed in Europa al punto da richiamare nella città lagunare i numerosi studiosi che volevano apprendere il metodo veneziano. Per tutti i secoli successivi, negli Stati e nelle città italiane, nacquero in momenti diversi "i Collegi dei Ragionati" che, con l'unità d'Italia e il 1° Congresso Nazionale della categoria del 1879, prepararono il campo alla legge n.327 del 15 Luglio 1906, istitutiva della moderna libera professione, esercitabile soltanto da parte degli iscritti nei vari Collegi. Nel luglio 1906 si arriva alla legge n°327 pubblicata sulla Gazzetta Ufficiale del Regno n°167 del 18 luglio 1906, sull'esercizio della professione di Ragioniere, nella quale viene fissato che l'esercizio pubblico dell'attività di Ragioniere spetta unicamente agli iscritti ai Collegi.

Oggi: la consulenza del commercialista ha visto aprirsi nuovi spazzi nell'attività di Borsa, nel campo del leasing, del factoring, del marketing ed in altri settori parabancari.

Requisiti: per accedere a questa professione é necessario frequentare il corso di laurea in Economia e Commercio o facoltà equipollenti previste dalla legge; la laurea non é però sufficiente ad abilitare alla professione, per la quale si richiede anche un tirocinio di tre anni presso un dottore commercialista iscritto all'Albo ( Legge 206/'92). Al termine dei tre anni si accede al concorso per l'iscrizione all'Albo e l'abilitazione alla professione, che consiste in due prove scritte ed una orale ( d.24 X 1996, n.654).
Scuole per praticanti dottori commercialisti: nel 1997 all'Università La Sapienza di Roma, presso la Facoltà di Economia e Commercio, é stata attivata la scuola per praticanti dottori commercialisti con durata biennale. Non ha carattere obbligatorio, ma vuole comunque rappresentare la possibilità di integrare la pratica che il tirocinante svolge per tre anni all'interno degli studi professionali.
I corsi di preparazione alla professione sono organizzati anche dall'Ordine dottori commercialisti di Napoli ( tel. 081-5513211), di Roma ( tel. 06-68802576), di Torino ( 011-5473479), di Milano ( 02-5458771) e di Verona (045-31010).

Siti di riferimento: Unione Giovani Dottori Commercialisti , Consiglio Nazionale Dottori Commercialisti.

COMMERCIALISTA & CO: I MESTIERI LEGATI ALLA FINANZA
PROFESSIONI DELLA CITY
CORSI PER DIVENTARE BROKER
PROMOTORE FINANZIARIO
ANALISTA FINANZIARIO