Appunti audio di Diritto pubblico

Di Redazione Studenti.


DIRITTO PUBBLICO


Il diritto, l’ordinamento, la norma giuridica
Il diritto è un sistema di regole la cui funzione è quella di risolvere i conflitti fra gli uomini con l’applicazione di regole predeterminate che stabiliscono quale fra gli interessi in conflitto sia degno di protezione e debba prevalere.

Le fonti del diritto
Fonte del diritto: atto che contiene norme giuridiche, approvato dagli organi competenti secondo le procedure previste.

Fonti del diritto Comunitario
Il diritto comunitario costituisce un ordinamento giuridico a pieno titolo che garantisce diritti e impone obblighi a tutti gli Europei.

I principi fondamentali della Costituzione
Art. 1 - Il principio democratico e lavorista.

Persone fisiche e giuridiche
Persona Fisica: tutte le persone umane considerate come individui singoli.

Diritti della personalità
I diritti della Personalità si classificano tra i diritti assoluti, cioè diritti protetti nei confronti di tutti.

Diritti reali e diritti di credito
Il diritto reale è un diritto sulle cose, che consiste in una o più facoltà che il suo proprietario può esercitare sulla cosa.

I beni
Sono definiti beni sia le cose che soddisfano direttamente i bisogni umani (beni di consumo), sia le cose che li soddisfano indirettamente, ossia che servono a creare altri beni a loro volta idonei a soddisfare bisogni umani (beni produttivi o mezzi di produzione).

La proprietà
La proprietà è quel diritto che un soggetto, il proprietario, ha di godere e di disporre liberamente delle cose in modo pieno ed esclusivo, nell’ambito dei limiti e con l’osservanza degli obblighi previsti dalla legge (art. 832).

Azioni a difesa della proprietà
Il proprietario può agire in giudizio, davanti all’autorità giudiziaria, nei confronti di chiunque violi il suo diritto, ottenendo dal giudice un provvedimento che ristabilisce d’autorità il diritto violato.

I modi di acquisto della proprietà
La proprietà si può acquistare solo nei modi previsti dalla legge all’at. 922, in cui sono istinti in due grandi categorie.       

L’usucapione
Detta anche prescrizione acquisitiva, è un modo di acquisto a titolo originario della proprietà o di altro diritto reale (su beni immobili o mobili) per effetto del possesso protratto per un periodo di tempo.

La comunione dei beni

La comunione è la titolarità in capo a due o più soggetti di un diritto reale su un certo bene.

I diritti reali minori
Si distinguono in diritti reali di godimento su cosa altrui e in diritti reali di garanzia.

Il possesso
E’ un potere di fatto su una cosa esercitato da parte di chi si comporta come se ne fosse proprietario, o come il titolare di un altro diritto reale.

Azioni a difesa del possesso
Vi sono almeno due ragioni per le quali l’ordinamento giuridico tutela una situazione di fatto.

Le obbligazioni
L’obbligazione è un rapporto giuridico, in virtù del quale un soggetto, detto debitore, deve tenere un dato comportamento nell’interesse di un altro soggetto, detto creditore.

L’inadempimento dell’obbligazione

Il debitore è inadempiente se non esegue la prestazione dovuta, se non la esegue esattamente o se la esegue in modo parziale.

Mora del debitore e del creditore
La mora del debitore è il ritardo nell’adempimento dell’obbligazione.    

Modi di estinzione diversi dall’adempimento
L’ obbligazione può anche estinguersi per cause diverse dall’adempimento.

Cessione, delegazione, espromissione, accollo

Nel corso della vita di un rapporto obbligatorio possono mutare i soggetti originari tra i quali il rapporto era iniziato.

Obbligazioni pecuniarie, alternative, solidali, divisibili e indivisibili
Le obbligazioni pecuniarie sono quelle che hanno ad oggetto il pagamento di una somma di denaro (come prezzo di una cosa venduta, restituzione di una somma in prestito…).    

Il contratto
Il contratto è l’accordo di due o più soggetti per costituire, regolare o estinguere tra loro un rapporto giuridico patrimoniale.

I requisiti del contratto
La struttura del contratto è formata da quattro elementi (o requisiti) essenziali.

L’interpretazione del contratto
L’interpretazione del contratto mira a scoprire quale significato vada attribuito a eventuali espressioni non chiare, usate dalle parti al momento della conclusione del contratto, che possono portare a dubbi in fase di esecuzione. 

Gli effetti del contratto
Oltre ai suddetti effetti obbligatori ed effetti reali, vi sono vi sono degli effetti del contratto in relazione ai vari soggetti che ne possono essere investiti, distinguendo tra: gli effetti tra le parti e gli effetti nei confronti dei terzi.

La rappresentanza
La rappresentanza è lo strumento attraverso il quale un soggetto, il rappresentato, esprime la propria volontà negoziale attraverso un altro soggetto, il rappresentante,  che agisce in nome e per conto suo.

Invalidità e inefficacia del contratto
E’ invalido il contratto che al momento della sua conclusione, presenta uno o più difetti “gravi” che riguardano la struttura del contratto, il quale non potrà produrre gli effetti che le parti intendevano raggiungere (un contratto invalido è anche inefficace).   

Errore, dolo e violenza
Ci sono due tipi diversi di errore: l’errore motivo e l’errore ostativo.

Incapacità legale.
Ai fini dell’annullamento del contratto, è sufficiente che ci sia stato, all’atto della conclusione del negozio lo stato di incapacità legale di uno dei soggetti, anche se vi sono stati danni effettivi.   

La rescissione
E’ lo scioglimento del contratto che l’ordinamento prevede nel caso in cui questo venga concluso da un soggetto  che si trovi in stato di pericolo o in stato di bisogno, e per effetto di tali situazioni, risulti uno squilibrio di valore tra le prestazioni pattuite.

La risoluzione del contratto
Con il termine risoluzione si indica lo scioglimento del vincolo contrattuale per fatti che si siano verificati successivamente alla conclusione del contratto.

Tipi di risoluzione del contratto
Risoluzione per impossibilità sopravvenuta della prestazione. Come già visto l’impossibilità della prestazione per causa non imputabile al debitore, comporta l’estinzione del rapporto obbligatorio e libera il debitore da ogni responsabilità.

Il risarcimento del danno
L’inadempimento delle obbligazioni obbliga l’inadempiente a risarcire il danno cagionato alla controparte; tale obbligo non cessa nemmeno se quest’ultima abbia richiesto la risoluzione del contratto.   

Condizioni generali di contratto e contratti dei consumatori
Si denominano condizioni generali di contratto quelle condizioni che un soggetto (solitamente un’impresa che fornisce beni o servizi rivolti al grande pubblico dei consumatori) predispone per regolamentare in maniera uniforme i propri rapporti con la clientela.

Impresa e azienda
L’impresa è l’attività (economica) esercitata dall’imprenditore.

Il trasferimento dell’azienda
L’azienda può essere trasferita in proprietà con un contratto di cessione o concessa in godimento in forza di usufrutto o affitto.

La disciplina della concorrenza
La costituzione , all'art 41, afferma il principio della libertà di iniziativa economica privata a cui è strettamente collegato il principio della libertà di concorrenza, la quale contribuisce ad elevare il livello qualitativo dei prodotti, costituendo nello stesso tempo un efficace strumento di autoregolamentazione dei prezzi e dei profitti dell’impresa.

La concorrenza sleale
Ferme le disposizioni che concernono la tutela dei segni distintivi (c.c.2563 e seguenti) e dei diritti di brevetto (c.c.2584 e seguenti), compie atti di concorrenza sleale chiunque: 1) usa nomi o segni distintivi idonei a produrre confusione con i nomi o con i segni distintivi legittimamente usati da altri, o imita servilmente i prodotti di un concorrente, o compie con qualsiasi altro mezzo atti idonei a creare confusione con i prodotti e con l'attività di un concorrente.

I fatti illeciti
Quando un soggetto non rispetta o non esegue un dovere che l’ordinamento giuridico gli impone, compie un atto definito come illecito.

Figure speciali di illecito
Oltre che da contratto o da fatto illecito, le obbligazioni derivano da <ogni altro atto o fatto idoneo a produrle, in conformità dell’ordinamento giuridico> (art. 1173).


Suggerisci qui in basso nuovi argomenti per questa sezione!

Una volta cliccato su "scarica" i file si possono ascoltare cliccando su "aprilo con" oppure si possono salvare cliccando su "salva su disco".