Vacanze: il promemoria su diritti, sicurezza, prezzi e roaming per chi viaggia nell’Unione Europea

Di Elisa Chiarlitti.

Se stai organizzando una vacanza o sei in procinto di partire per uno dei paesi dell’Unione Europea dai prima uno sguardo a questa guida che riassume i consigli dell’Eures per viaggiare sicuri e sereni

CONSIGLI PRIMA DI PARTIRE: DOCUMENTI DA PORTARE IN VACANZA - Non dimenticare la carta d’identità o il passaporto; anche se viaggi tra paesi appartenenti allo spazio senza frontiere interne dell’UE, è sempre opportuno che abbia con te tali documenti nel caso, per qualunque motivo, debba dimostrare la tua identità.

I viaggiatori extra-UE devono sempre essere muniti di un passaporto valido e, a seconda del paese di provenienza, potrebbero aver bisogno anche di un visto d’ingresso alla frontiera.

Vuoi studiare all'estero? - La Guida su ciò che devi sapere per studiare all'estero

VIAGGIARE CON I TUOI AMICI A 4 ZAMPE - I cittadini UE possono viaggiare all’interno dell’Unione europea con i propri gatti, cani o furetti purché muniti di un passaporto europeo per animali da compagnia. Per altri tipi di animali d’affezione, prima della partenza consulta le disposizioni nazionali del caso. Se sei diretto in Finlandia, Irlanda, Malta o Regno Unito, e desideri portare con te il tuo cane, devi sottoporlo a un trattamento contro la tenia echinococco.

Shopping on-line: i consigli dall'UE per sapere tutto su costi, diritti e rimborsi

DENARO CONTANTE E CARTE DI CREDITO - L’euro è la valuta ufficiale di 18 paesi dell’Unione europea e puoi utilizzare tutte le banconote e le monete in ognuno di tali 18 paesi, compresi molti dei loro territori d’oltremare. Anche Andorra, Monaco, San Marino e la Città del Vaticano utilizzano l’euro come valuta nazionale, mentre Kosovo e Montenegro lo utilizzano come valuta de facto.

Vuoi lavorare all'estero? - La Guida Eures per trovare lavoro all'estero

Qualsiasi pagamento in euro effettuato con carta di debito/credito all’interno dell’Unione europea deve comportare una spesa identica a quella che si avrebbe con un pagamento elettronico dello stesso valore in euro eseguito nel paese di residenza.

DIRITTI DEI PASSEGGERI - A prescindere dal mezzo di trasporto utilizzato, treno, aereo, pullman o nave, in caso di ritardi o cancellazioni ovvero di particolari esigenze di mobilità, quando viaggi in Unione europea godi di diritti.

Scarica gratuitamente la mobile app sui diritti dei passeggeri per avere a portata di mano le informazioni necessarie in caso di problemi.

Al tuo ritorno, inoltre, se desideri richiedere un rimborso o un risarcimento, puoi presentare il modulo di reclamo UE previsto per i casi di violazione dei diritti dei passeggeri del trasporto aereo. Per i passeggeri di treni, pullman o navi, i reclami devono essere inoltrati al vettore o alla compagnia responsabile. Se non ottieni alcun risultato o la risposta che ricevi non ti soddisfa, puoi rivolgerti all’autorità nazionale del paese UE in cui si è verificato l’evento: Aereo, Treno, Nave, Pullman.

Assistenza sanitaria all'estero, leggi la guida Eures per sapere come funziona

SICUREZZA IN VIAGGIO: ECCO COSA SAPERE - Prima di intraprendere un viaggio, consulta il sito Web dell’aeroporto di partenza per un elenco dettagliato degli articoli vietati o rivolgiti alla tua compagnia aerea. Le norme che regolano il traffico e la sicurezza stradale variano all’interno dell’Unione europea.

Prima di partire leggi le disposizioni specifiche del paese in cui ti recherai o scarica l’app «All’estero» per maggiori informazioni.

In caso di emergenza ovunque ti trovi in Unione europea chiama gratuitamente da rete fissa o mobile il numero 112. Ricorda, inoltre, di portare con te la Tessera Europea di Assicurazione Malattia (TEAM): semplifica la burocrazia e agevola il rimborso delle eventuali spese sostenute per l’assistenza sanitaria.

Vacanze, 10 bellissime località di mare

TELECOM: I COSTI DI ROAMING - Dal 1° luglio 2014 l’Unione Europea ha ridotto di oltre la metà le tariffe massime richieste per il traffico dati, che scendono da 0,45 EUR a megabyte a 0,20 EUR. Ciò significa che se viaggi in UE, Islanda, Liechtenstein o Norvegia utilizzare le applicazioni, visualizzare i video, controllare la posta elettronica e aggiornare i social network costerà meno. Consulta la tabella riportata qui sotto per conoscere in dettaglio le altre tariffe che sono state abbassate quando si utilizza il cellulare all’estero.

Per maggiori informazioni e consigli sulle problematiche di viaggio: visita la pagina Web Viaggiare di La tua Europa. Buone vacanze!