Depositi a risparmio vincolato

Di Redazione Studenti.

Altra tipologia di depositi a risparmio, con la differenza che questi hanno dei limiti per il prelevamento della somma versata

Così come avviene per i depositi a risparmio libero, anche per quelli vincolati la prima operazione è un versamento in corrispondenza del quale la banca rilascia al cliente un libretto di deposito diverso da quello utilizzato per i depositi a risparmio libero, su cui vengono registrate le varie operazioni effettuate sul conto vincolato.

Anche questi libretti possono essere nominativi o al portatore con le stesse differenze che abbiamo per gli altri depositi.

Come già detto, si tratta di depositi in cui il cliente, dopo aver effettuato il versamento, è sottoposto a dei limiti per il prelevamento della somma versata, che possono consistere nella determinazione di una data di scadenza precisa prima della quale è del tutto sconveniente per il cliente procedere al ritiro della somma oppure nella determinazione di un certo numero di giorni di preavviso obbligatori prima di poter procedere al ritiro delle somme versate.

I rimborsi anticipati vengono effettuati dalla banca ma a condizioni particolarmente sfavorevoli per il cliente.
L'importo che viene consegnato infatti è uguale al montante che sarebbe stato consegnato a scadenza sottratti però gli interessi che avrebbero dovuto maturare dalla data del ritiro anticipato a quella di scadenza del vincolo applicando però un tasso di interesse più elevato di quello che è stato applicato per calcolare le competenze a favore del cliente relative al periodo precedente al ritiro, quindi di fatto la redditività per il cliente diviene bassissima, anche se dobbiamo ricordare che mai la banca può restituire al cliente una somma inferiore a quella originariamente versata.

Per quanto attiene ai calcoli, ricordiamo che gli interessi vengono accreditati sul conto del cliente al 31/12 di ogni anno e alla scadenza del vincolo per la parte di competenza e che sono determinati sempre con lo stesso procedimento.